From Zero to Hero: figurine e figuracce della settimana #2

Raul Meireles – voto 0: si fa espellere durante Fenerbahce-Besiktas a seguito di un fallo più brutto della sua cresta. Sportività inversamente proporzionale al numero dei tatuaggi e, fidatevi, ne è ricoperto. BULLO DI PERIFERIA

Adam Barrett – voto 1: da solo a pochi centimetri dalla porta completamente sguarnita riesce nell’impresa di calciare sopra la traversa. Secondo il suo allenatore è l’errore peggiore della storia del calcio. Come mai lo fai giocare? Mistero! CHIAMATELO ADAM KADMON

Walker – voto 2: capriccioso come un dio greco, Walker toglie, Walker dà…un pallone comodo che Rooney deve solo appoggiare in rete. In Olanda al piccolo coraggioso Hendrick bastò un dito per tappare il buco di una diga, lui gli mette un piede e la difesa degli Spurs affonda come la Concordia. SALGA A BORDO CAZZO!

ARVE Error: id and provider shortcodes attributes are mandatory for old shortcodes. It is recommended to switch to new shortcodes that need only url

Jacobsen – voto 3: riceve in bagher meglio di Mila e schiaccia il suo Copenaghen neanche fosse Shiro.

Alan Hansen – voto 4: passerà alla storia per un fantozziano pronostico del 95’ sul Manchester United:“Non puoi vincere nulla con i bambini”. Gli amici lo chiamano per le scommesse, ma giocano tutto il contrario. Ci ricorda tanto il “Faccia un partito e vediamo quanti voti prende” di un noto politico italiano. INDOVINO

Helen Grant – voto 5: con una presunzione tutta british il ministro della Cultura ha sentenziato poche settimane fa che il calcio inglese è immune dalla piaga delle scommesse. Gliela stavano facendo sotto il naso, truccando diverse gara di Football Conference. PUZZO SOTTO IL NASO

Kolo Touré – voto 6: per molti il terreno di gioco è un campo di battaglia, lui, nero di rabbia, lo trasforma nel set di un film di Bud Spencer e Terence Hill. Non chiedetegli del raddoppio del Hull… altrimenti si arrabbia. BULLDOZER

Al Wakrah stadium – voto 7: è lo stadio dei sogni, la meta più ambita dai tifosi di tutto il mondo, ma,  secondo chi l’ha progettato, non è ciò che sembra. “In tempo di carestia ogni buco (di stadio) è galleria”. MANIACI  1473746_10202658137685316_1325587057_n

Ranieri – voto 8: nel Principato che fu dei Ranieri gli ordini del romano Claudio da Testaccio sono imperanti. Chiedete all’insubordinato Falcao, esiliato in tribuna dopo la conquista di Nantes. ROMA CAPOCCIA

Wilshere – voto 9: giovane e sfrontato, metterebbe in grave difficoltà il cappello parlante di Hogwarts. Fuma, beve, ha due figlie a carico e una denuncia per tentata aggressione ad un tassista. Un talento così può diventare una maledizione, una cicatrice sulla fronte. Con quei piedi a che serve una bacchetta? E’ QUASI MAGIA JACK 961231_10202658145485511_53333422_n

Giggs – voto 10: quarant’anni e non sentirli, sempre lì su quella fascia sinistra a fare il diavolo a 4. Qualche amante di troppo, tra cui la cognata, e non vergognarsi neanche un po’. Seicentosessantasei gare la le fila dei Red Devils: sembra una profezia di Nostradamus, è la storia di una leggenda. DIO SALVI IL SOLDATO RYAN

COPY CODE SNIPPET

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.