Bundesliga: riparte l’Hannover, vola il Monchengladbach.

Hannover 96 – Eintracht Francoforte

Alla AWD Arena di Hannover va di scena il primo match domenicale della quattordicesima giornata di Bundesliga che vede di fronte i padroni di casa contro l’Eintracht Francoforte.
Hannover subito padrone del campo, prova a rendersi pericoloso e al 24′ va in vantaggio con un imperioso stacco di Diouf su ottimo cross di Pribb, per il senegalese 21° goal in Bundesliga.
Tre minuti dopo l’Hannover raddoppia con un tiro da fuori di Sobiech complice una papera di Trapp ma l’arbitro annulla per un presunto fallo molto dubbio di Diouf, decisione misteriosa.
Die Roten in continua pressione offensiva, Andreasen prova a riprendere il goal negato dal direttore di gara ma il suo tiro si spegne di poco a lato alla destra dell’estremo difensore ospite. L’Eintracht non riesce a rendersi pericoloso, commette diversi falli e la prima frazione si chiude sul 1-0.
La ripresa inizia sulla falsa riga del primo tempo con un Francoforte un po’ più propositivo soprattutto con il giapponese Inui ma che si rende poco pericoloso dalle parti di Zieler e al minuto 56 le Aquile rimangono in dieci per il doppio giallo di Lanig. L’Eintracht non si arrende e al 65′ episodio dubbio in area dove Sakai affossa Schwegler, sulle successive proteste viene espulso Armin Veh e un minuto dopo Huszti da calcio piazzato pennella il 2-0.
La gara cala d’intensità e il match scivola verso la fine con l’Hannover che strappa i tre punti e interrompe la striscia negativa, Eintracht invece intrappolato nella zona retrocessione.

Borussia Moenchengladbach – Friburgo

Al Borussia Park l’ultimo atto del week end di Bundesliga, gli uomini di Favre affrontano il Friburgo di Christian Streich.
Nei primi minuti del match squadre in campo con il freno a mano tirato, il Borussia ha il pallino del gioco ma non riesce ad arrivare dalle parti di Baumann; Herrmann prova a accendere la partita ma a botta sicura alza troppo il destro su assist splendido di Arango. Il Friburgo cerca di rendersi pericoloso con Hanke ma ter Stegen risponde presente; sempre il grande ex Hanke pericoloso ma l’estremo difensore tedesco salva ancora i suoi.
Al minuto 26′ azione bellissima dei Puledri, Wendt tacco per Arango che crossa in mezzo Herrmann supera Diagne e con un tiro al volo spacca la traversa, il Friburgo si chiude dietro pronto a colpire in contropiede mentre gli uomini di Favre sono padroni del campo. Il Borussia ci prova ancora in un paio di occasioni con Max Kruse e Arango ma si va negli spogliatoi a reti inviolate.
Parte subito forte il Friburgo nella ripresa ter Stegen però è sempre una sicurezza tra i pali, il Borussia vuole la quinta vittoria consecutiva ma non riesce a sfondare il muro ospite.
Un’altra azione magistrale sull’asse Arango-Wendt-Raffael porta in vantaggio il Monchengladbach, facile tap-in a porta sbalancata per il brasiliano e settimo centro stagionale per lui, non raggiungeva questa quota dalla stagione 2009/2010.
Episodio dubbio al 70′ quando Kerk viene atterrato in area da Stranzl, per l’arbitro non ci sono gli estremi per il calcio di rigore, il Friburgo ci prova ma si espone ai pericolosi contropiedi del Borussia, Gunter e Kerk sono costretti a spendere il giallo per evitare di subire la seconda rete.
Prova di carattere degli ospiti ma il match si conclude sul 1-0 settima vittoria su sette in casa e quarto posto consolidato per il Borussia, numeri impressionanti per la squadra di Favre.

COPY CODE SNIPPET

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.