Sudafrica-Spagna 1-0: le Furie Rosse perdono… e stavolta non c’è il Brasile!

AMICHEVOLI SUDAFRICA SPAGNA – Nessuno è imbattibile, anche lo squadrone che per anni ha dettato legge nel mondo. Si tratta solo di un’amichevole, certo, ma una sconfitta della Spagna fa comunque sempre notizia. Soprattutto quando arriva con una squadra come il Sudafrica che, con tutto il rispetto, non sembrerebbe avere i mezzi per sovvertire il pronostico. Curiosità: puntando sulla vittoria dei Bafana Bafana era possibile vincere dieci volte tanto la somma che sarebbe arrivata da un successo rojo a Johannesburg. Saranno contenti alcuni audaci scommettitori.

Scherzo del destino, le Furie Rosse sono cadute sul terreno dove hanno alzato la prima coppa del mondo della loro storia tre anni fa. Stavolta è tutto diverso, a cominciare dall’atteggiamento della squadra, completamente rivoluzionata rispetto a quella che ha affrontato la Guinea Equatoriale sabato. Confermato il solo Xabi Alonso, si respira odore di serie A con Albiol e Llorente in campo dal primo minuto. I minuti iniziali sembrano incoraggianti, Villa ci prova due volte ma in entrambi i casi è fermato dalla bandierina del guardalinee. Partenza diesel quella sudafricana, ma con il passare dei minuti il motore inizia a rombare, solo Sergio Ramos e la traversa negano il gol a Manyisa al 17esimo. Si arriva all’intervallo senza troppe ulteriori emozioni.

Numerose sostituzioni, i due allenatori ne avevano pattuite sei per fare esperimenti, la Spagna se le gioca presto tutte, inserendo anche Valdes per Casillas. Il portiere del Barcellona capitola dopo la bella combinazione al minuto 56 che mette Parker nelle condizioni di mettere dentro la rete dell’1-0. Ottima iniziativa di Matlaba sulla sinistra. Non è certamente la serata degli spagnoli, al 77′ un’altra mazzata. Valdes si fa male al ginocchio e Del Bosque ha esaurito i cambi a sua disposizione. La prima idea è stata quella di mandare tra i pali Arbeloa, poi si è alzato dall panchina il terzo portiere Reina. Furiose proteste del ct sudafricano Igesund, l’estremo difensore del Napoli entra in campo. Nel finale Khune dice no ad Albiol (clicca qui per gli highlights) e si concretizza la prima sconfitta delle Furie Rosse dal 3-0 rimediato dal Brasile in Confederations Cup.

COPY CODE SNIPPET
About Paolo Bardelli 2030 Articoli
Nato ad Arezzo nei meravigliosi anni '80, si innamora prestissimo del calcio e non avendo piedi fini decide di scriverlo. Ha lavorato nella redazione del Guerin Sportivo e per tre anni cura la rubrica "Dalla A alla Z". Numerose collaborazioni nel corso degli anni con testate tra le quali tuttomercatoweb.com, ilsussidiario.net e il mensile Calcio 2000. Nel 2012 insieme ad Alfonso Alfano crea tuttocalcioestero.it. E ne è molto orgoglioso.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.