San Gallo-Valencia 2-3: Canales show, spagnoli agli ottavi

SAN GALLO VALENCIA. Con due turni d’anticipo, il Valencia si qualifica aritmeticamente ai sedicesimi di finale di Europa League grazie alla vittoria in Svizzera, 3-2, contro il San Gallo. Un’impresa se si considera lo 0-3 subito al Mestalla all’esordio contro lo Swansea e il momento di certo non facilissimo che stanno attraversando gli spagnoli. Djukic, comunque, infila la seconda vittoria di fila dopo quella in campionato a Getafe e rafforza la sua panchina.

Il serbo sceglie un moderato turnover: in attacco torna titolare Postiga, Fede Cartabia e Canales sono riproposti nei tre dietro la punta, spazio anche per Oriol Romeu e l’ex Napoli Ruiz. L’inizio sembra il prosieguo della gara d’andata (5-1 al Mestalla): Postiga sfiora il vantaggio dopo 4 minuti con un bel movimento all’interno dell’area di rigore svizzera, Cartabia ci prova col tiro a giro di destro che non termina lontano al palo della porta difesa da Lopar. Il primo quarto d’ora è quasi un assedio degli ospiti: è ancora Postiga a scagliare un gran destro da fuori, palla di poco alta. Djukic deve rinunciare a Cartabia, tra i più in forma in questo periodo, per problemi muscolari: dentro il figliol prodigo Piatti. Il Valencia continua il suo monologo, Canales colpisce un clamoroso palo con una punizione da posizione angolatissima; cinque minuti dopo il fantasista ex Racing bissa il palo, ancora su calcio da fermo, ma stavolta Piatti riesce a ribadire in rete il pallone vagante. Vantaggio meritato ma che non dura molto. Poco prima dell’intervallo pari del San Gallo: cross di Rodriguez, sponda di Montandon e colpo di testa vincente di Besle.

La ripresa, se possibile, è ancora più folle. Al quarto d’ora il Valencia la può chiudere: Montandon è espulso per fallo da ultimo uomo su Postiga, Jonas – però – sbaglia il rigore. Dieci minuti e un paio di occasioni per gli spagnoli dopo, il San Gallo addirittura passa in vantaggio: erroraccio del neo-entrato Parejo, Karanovic si invola, batte in velocità Costa e infila Guaita con freddezza. Il gol subito non demoralizza l’undici “ché” che assediano l’area avversaria nei restanti 25 minuti: incredibile occasione sciupata da Canales, palo di Postiga. Sembra una maledizione ma Piatti, ancora lui, mette le cose a posto: gran giocata di Parejo e Canales, chiusa dalla conclusione potente dell’argentino. Il San Gallo crolla e subisce il terzo gol poco dopo, a dieci minuti dal termine: proprio Canales, di gran lunga il migliore in campo, batte Lopar con un fantastico sinistro dai 25 metri che si insacca nell’angolino. Il 2-3 placa la furia dei ragazzi di Djukic che si godono la, meritata, qualificazione ai sedicesimi.

COPY CODE SNIPPET
About Alfonso Alfano 1738 Articoli
Sono Alfonso Alfano, 32 anni, della provincia di Salerno ma da anni vivo in Spagna, a Madrid. Appassionato di sport (calcio, tennis, basket e motori in particolare), di tecnologia, divoratore di libri, adoro scrivere e cimentarmi in nuove avventure. Conto su svariate e importanti esperienze sul Web.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.