Chelsea-Schalke 04 3-0: Eto’o spinge il Blues verso gli ottavi

CHAMPIONS LEAGUE CHELSEA SCHALKE 04. Un Samuel Eto’o versione “tempi d’oro” regala al Chelsea la vetta solitaria nel girone E con un rotondo 3-0 ad un arrembante e propositivo Schalke 04. Stesso risultato dell’andata a favore dei Blues che ringraziano la ritrovata verve del camerunese, autore di una doppietta.

Mourinho cambia le carte rispetto alla sconfitta di Newcastle in Premier e inserisce dal primo minuto Schurrle, Cahill, Azpilicueta e gli ex Anji Willian ed Eto’o, classico schieramento tattico per i tedeschi, con Szalai supportato da Boateng e Draxhler.

Partono fortissimo gli ospiti, già al 4′ Uchida serve Draxhler la cui girata bassa è fuori di un soffio; qualche minuto dopo sempre lui, il talento classe 93′ imbecca Szalai che sciupa con un diagonale impreciso. Il Chelsea fatica a trovare spazi in quanto gli uomini di Jens Keller si chiudono a riccio nella propria metà campo e ripartono in velocità sfruttando la velocità e tecnica dei trequartisti. Il primo pericolo arriva al 25′ con una punizione di Schurrle ben respinta da Hildebrand, che pochi istanti più tardi sarà il protagonista in negativo del vantaggio dei Blues: il portiere si addormenta e rinvia addosso ad Eto’o, la palla finisce in porta dopo il rimpallo e la frittata è fatta: partita sbloccata ed ora tutta in discesa per i padroni di casa.

Gli ospiti partono forte anche nella ripresa, sempre in contropiede: Boateng serve Draxler, conlcusione ben indirizzata su cui si supera Cech e salva il risultato. Neanche un minuto dopo la beffa, ribaltamento di fronte, Willian trova Eto’o che non fallisce l’opportunità e raddoppia: Chelsea cinico e spietato, la vittoria è cosa fatta. Ci prova comunque Keller inserendo Meyer e Kolasinac, Mourinho concede la passerella all’eroe di giornata Eto’o inserendo Demba Ba. A 10 minuti dal termine si rende pericoloso proprio il neo entrato, prima la sua conclusione incoccia Hildebrand, che si riscatta parzialmente dopo la figuraccia del primo gol, ma è un preludio al 3-0: sempre Willian ad ispirare, la girata del senegalese stavolta non lascia scampo e la partita è in ghiaccio.

Si riprendono i Blues dopo le prime uscite europee non esaltanti, la qualificazione non è ancora al sicuro, ma le avversarie, Basilea e Steaua, sono ampiamente alla portata di Terry e soci.

 

COPY CODE SNIPPET
About Andrea Gatti 567 Articoli
24 anni, appassionato di sport a tutto tondo (football americano, basket, golf e ovviamente calcio), letteratura, film e auto. Dopo aver conseguito la maturità linguistica, lavoro attualmente per una multinazionale metalmeccanica, mi occupo di calcio estero per passione ed amore per il rettangolo verde.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.