Coppa d’Olanda: L’Ajax passa in scioltezza. L’Utrecht soffre sino ai supplementari ma supera il turno.

La sofferenza che sta subendo in campionato e in Europa l’Ajax di Franck De Boer non la si riscuote in coppa d’Olanda, con i Lancieri che disputano un’ottima prova e si liberano dell’ASWH con un netto 4a1. A segno per la squadra di Amsterdam va prima Fisher al 20′, poi c’è spazio per il momentaneo pareggio di Van Dommelen. Sul finale di tempo i gol di Hoesen e De Jong chiudono la gara già nella prima frazione di gioco. Nella ripresa c’è gloria anche per Sigthorsson.
Vittoria soffertissima per l’Utrecht che passa ai supplementari dopo esser stati sotto per ben 40′, colpa del gol al 23′ di Irilmazbilek che aveva portato i Kozakken Boys in vantaggio. Il pareggio è arrivato al 63′ con Mulenga mentre il gol qualificazione lo ha messo a segno Toornstra nei minuti iiziali del primo tempo supplementare.
Buon momento per il Nec Nijmegen, che dopo la vittoria di venerdì contro quell’Heerenveen che sta stupendo tutti quest’anno, supera l’Eindhoven, altra squdra in gran forma e pretendente per la salita in Eredivisie. Decisiva è la rete messa a segno all’8′ da Higdon.
Ottimo successo per il Maastricht che con una doppietta di Geenen al 37′ e al 43′ si sbarazzano dell’Ado den Haag al quale non basta il gol della possibile rimonta di Van Duinen messo a segno al 65′.
Spettacolo tra Cambuur e Nac Breda, con i padroni di casa capaci di farsi rimontare il doppio vantaggio, portato avanti nel primo tempo dai gol di Ritzmaier al 5′ e Christovao al 45′, nella ripresa con i gol per gli ospiti siglati da Seuntjes al 58′ e Hadouir all’84’. L’errore dal dischetto di Lurling permette però ai padroni di casa di passare il turno ai rigori.
L’Emmen si fa rimontare dall’IJsselmeervogels dopo esser stata per ben due volte in vantaggio. Inutili i gol di Bannink e Martinus. Il JVC ’31 Cuijk schianta l’EVV con la doppietta di Van Veen e il gol di Latupeirissa.

COPY CODE SNIPPET
About Nicola Chessa 433 Articoli
Nato a Siniscola, in provincia di Nuoro, in una notte d'ottobre del 1993, sin da quando è un bambino si appassiona al calcio. Raggiunta la maturità in terra sarda, decide di spostarsi a Milano per star vicino al suo grande amore, l'Inter.
Contact: Twitter

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.