Rayo Vallecano – Valladolid 0-3: Brutto tonfo per il Rayo, il Valladolid si riprende alla grande

Tutto si può riassumere nei volti finali di due giocatori che il calcio italiano ha già potuto notare. Uno, Larrivey, all’inizio della nuova esperienza spagnola, col volto triste di chi ancora oggi non è riuscito a trovarsi, l’altro, Fausto Rossi, in prestito dalla Juventus al Valladolid, col volto felice di chi in poco tempo è riuscito a prendere in mano le chiavi del centrocampo e di chi non vede l’ora di dimostrare il suo talento anche al pubblico juventino. Se il Rayo, che nelle ultime due gare sembrava avesse preso quel trend positivo che tanto l’aveva contraddistinto gli anni passati e rientrando così nel baratro in cui era entrata nelle prime giornate con la consapevolezza del fatto che c’è ancora molto da lavorare per potersi salvare, incappa in una brutta serata è anche merito del bel gioco offerto quest’oggi dal Valladolid. Al 9′ gli ospiti cercano di rendersi pericolosi con Manucho, ma la sua conclusione termina docile sulle bracia del portiere. Il Rayo è troppo passivo e il Valladolid cerca subito di approfittarne. Al 18′ la botta di Valdet Rama da fuori è respinta dai difensori di casa. Allo scoccar della mezz’ora di gioco il Rayo sparisce completamente dal campo. Al 31′ gli ospiti passano in vantaggio grazie al tiro da fuori di Ebert. Al 40′ un ottimo contropiede del Valladolid porta Javi Guerra di fronte a Martinez, che viene battuto con facilità

Il doppio colpo di fine primo tempo non è niente a confronto di come la squadra di Madrid inizi la seconda frazione di gara. Al 48′ Larsson è libero di saltare Martinez e depositare in rete il gol dello 0a3. La frittata ormai è fatta, l’unico che cerca di svegliare i propri compagni è Trashorras che con le sue conclusioni da fuori spaventa il pubblico ospite. Ma non c’è niente da fare, anzi va più vicino il Valladolid al quarto gol che non il Rayo al gol della possibile rimonta. L’occasione più ghiotta capita di nuovo ai piedi di Larsson che a botta sicura sbaglia clamorosamente. Vittoria strameritata e importante per gli uomini di Juan Ignacio Martinez che vanno a quota 10 punti e si riprendono da un periodo non positivissimo.

COPY CODE SNIPPET
About Nicola Chessa 433 Articoli
Nato a Siniscola, in provincia di Nuoro, in una notte d'ottobre del 1993, sin da quando è un bambino si appassiona al calcio. Raggiunta la maturità in terra sarda, decide di spostarsi a Milano per star vicino al suo grande amore, l'Inter.
Contact: Twitter

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.