Maradona è tornato!

MARADONA E’ TORNATO. L’opera d’arte è prodotto del genio di un singolo, che in un preciso momento, decide di imprimere sul mondo una traccia del suo essere. Questo istante distrugge ogni barriera, il tempo non esiste più e l’opera stessa diventa patrimonio del mondo intero. Sono passati tanti anni dal 22 giugno del 1986 ma quello che è avvenuto quel giorno allo Stadio Azteca rimarrà per sempre. Dieci secondi, sessanta metri, un’opera d’arte. Maradona. Il genio è colui che vede strade invece di muri, chi riesce a dar materia ai suoi stessi sogni. I cinque giocatori inglesi saltati durante quell’azione sono spettatori, che come tutti noi non possono far altro che contemplare la storia mentre si compie.

Solo i più grandi riescono a vivere a cavallo tra storia e leggenda, la vita di Maradona è riuscita ad andare ancora oltre diventando vero e proprio fenomeno di culto. Simboli e momenti sacri, proprio come avviene con le religioni, sono tanti gli adepti del D10s. Le giocate più grandi, i gol indimenticabili, i trofei vinti con la maglia del Napoli. Tutto questo e molto altro nella collana di dvd in uscita con la Gazzetta dello Sport. Il primo è già in edicola, undici uscite (CLICCA QUI PER MAGGIORI DETTAGLI SULL’OPERA). Come gli uomini di una squadra.

Una squadra che si fa uomo solo, nel racconti di Maradona, al cospetto un altro gigante, Gianni Minà. Uno che lo conosce bene. Nel 2001 l’incontro tra i due ha dato vita al reportage “Maradona: non sarò mai un uomo comune”, mai titolo fu più azzeccato. Vivere tutti giorni lo straordinario non è Semplice, non è per tutti, la benedizione del talento spesso porta con sé un enorme peso. Ci sono stati momenti difficili, cadute e risalite, ma Diego è sempre qui. Prende botte dalla vita, così come le prendeva dai difensori in quel Mundial ’86 che l’ha reso immortale. E proprio come quella volta, alla fine sorride lui. Possiamo farlo anche noi, ammirando ancora e ancora l’arte che ci ha regalato.

COPY CODE SNIPPET
About Paolo Bardelli 2030 Articoli
Nato ad Arezzo nei meravigliosi anni '80, si innamora prestissimo del calcio e non avendo piedi fini decide di scriverlo. Ha lavorato nella redazione del Guerin Sportivo e per tre anni cura la rubrica "Dalla A alla Z". Numerose collaborazioni nel corso degli anni con testate tra le quali tuttomercatoweb.com, ilsussidiario.net e il mensile Calcio 2000. Nel 2012 insieme ad Alfonso Alfano crea tuttocalcioestero.it. E ne è molto orgoglioso.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.