Cska Mosca-Manchester City 1-2: Aguero strepitoso, i Citizens espugano Mosca

CHAMPIONS LEAGUE CSKA MOSCA MANCHESTER CITY – Il freddo pungente di Mosca non riesce a fermare il Manchester City, che sconfigge per due reti a uno un coriaceo Cska Mosca, confermandosi seconda potenza del girone D. Si gioca alla Khimki Arena, visto che il Luzhniki sarà a disposizione solo ad aprile 2014, causa ristrutturazioni in vista del mondiale 2018. I moscoviti partono con Akinfeev tra i pali, linea difensiva composta da Nababkin, Berezutski, Ignashevich e Schennikov, Milanov e Wernbloom davanti alla difesa, sulla trequarti Honda, Zuber e Tosic a supporto dell’unica punta Seydou Doumbia. Assenti per infortunio Dzagoev e Rasmus Elm. Gli ospiti si schierano in maniera speculare, con unica novità Javi Garcia centrale di difesa al fianco di Nastasic. Kolarov e Zabaleta a coprire le fasce, con Tourè e Fernandinho a fare diga in mezzo al campo. Davanti confermatissimi gli uomini di qualità di Pellegrini, Jesus Navas, Aguero, Silva e Negredo.

Tourè prova subito a portare i suoi in vantaggio al quarto minuto, ma manca completamente l’appuntamento con il gol dopo la spizzata di Aguero dal calcio d’angolo di Silva. Non succede nulla o quasi fino alla mezzora, quando Tosic si infila nella difesa ospite e punisce l’incolpevole Hart. La partita si accende improvvisamente, e dopo solo due minuti il City trova il gol del pareggio con Sergio Aguero. Il Kun si ripete al minuto 42   battendo nuovamente Akinfeev (non completamente esente da colpe) , consentendo ai suoi di andare all’intervallo in vantaggio di una rete.

I primi minuti del secondo tempo sono poveri di emozioni. Il City non rischia nulla e il Cska non riesce a costruire nessuna azione pericolosa. Ma a metà ripresa la difesa dei Citizens comincia a scricchiolare sotto i colpi di Honda, Tosic e del neoentrato Musa, che si rendono pericolosi in molte occasioni. La palla del pareggio è servita su un piatto d’oro a Keisuke Honda nei minuti di recupero, ma il giapponese solo davanti a Hart si lascia ipnotizzare, calciando addosso al numero 1 ospite. Nonostante i brividi finali Aguero e company tornano a Manchester con tre importantissimi punti, spegnendo quasi definitivamente le speranze del Cska per la qualificazione.

COPY CODE SNIPPET
About Enxhi Fero 113 Articoli
Originario dell'Albania, studente universitario di 20 anni con tanti sogni nel cassetto. Grazie a TuttoCalcioEstero coltiva la sua passione verso il giornalismo sportivo. Oltre al calcio anche tanto basket.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.