Calciomercato 17 ottobre: Benteke, Xhaka, Begovic, Draxler, Insigne…

CALCIOMERCATO. Le qualificazioni ai prossimi Mondiali di Brasile 2014 si sono concluse da poco. All’appello mancano sole le vincenti degli spareggi. In Europa sette squadre su nove che si sono aggiudicate il primo posto hanno subito 0 sconfitte e tra le grandi sorprese ci sono, di certo, Svizzera e Belgio.
E sono proprio i loro giovani talenti ad infiammare il calciomercato che come sempre si fa rapire al termine di questi importanti appuntamenti calcistici. In attesa di vederlo, si spera, esplodere al Mondiale nel mirino dei grandi club c’è di sicuro il belga Christian Benteke, obiettivo numero uno per il dopo-Klose in casa Lazio. Il giovane ha lasciato intendere che non prolungherà ulteriormente il suo contratto con gli inglesi dell’Aston Villa che per lasciarlo andare chiedono 20 milioni di euro.

Un grande futuro si prospetta anche per Granit Xhaka, 21 anni, grande protagonista nel centrocampo della Svizzera e del Borussia Monchengladbach. Sembrerebbe proprio che l’elvetico sia tra le priorità di mercato dell’Inter targata Thohir, che cerca velocemente un erede di Cambiasso sulla mediana; la recente vetrina continentale ha permesso a Xhaka di mettersi in mostra dato che nel suo club non è riuscito ancora a confermarsi del tutto. Il suo contratto col Borussia Monchengladbach scade nel giugno 2017 e con 8 milioni di euro può partire.

La prima storica qualificazione a Brasile 2014 per la Bosnia porta anche il nome di Begovic, che da sette stagioni difende i pali dello Stoke City. Gli inglesi sembrano ormai pronti ad ascoltare le offerte che interessano il portierone e Peter Coates, presidente del club, sembra essere il più convinto della cessione. Le sirene più forti a risuonare in casa dei “Potters” sono quelle del Napoli di Benitez. Prezzo del ventiseienne Asmir Begovic, 7 milioni di euro.

Tra le squadre più prolifiche in zona gol c’è la Germania di Low che quest’anno ha messo in luce il ventenne Julian Draxler, ala sinistra dello Schalke 04. Nonostante il giovane sia incedibile, José Mourinho sarebbe disposto a tutto pur di strappare il giovane talento tedesco al club di Gelsenkirchen e sul piatto ha messo 30 milioni di euro, tanto valgono infatti le prestazioni del nazionale teutonico. In fila ci sono anche Inter, Manchester City e Arsenal.

E non potevamo non chiudere con l’Italia, che non sarà testa di serie per pochi centesimi in sfavore dell’Olanda, ma che si gongola il suo nuovo talentino Insigne. Il napoletano sembra aver fatto innamorare Pep Guardiola, tecnico del Bayern Monaco campione d’Europa, e sembrerebbe che lo spagnolo stia convincendo De Laurentiis a privarsi del ventiduenne. I bavaresi sono già pronti a scucire i 30 milioni di euro necessari a chiudere la trattativa ed inoltre potrebbero mettere sul piatto il cartellino del centrocampista teutonico Toni Kroos, altro grande protagonista di queste qualificazioni al Mondiale brasiliano.

COPY CODE SNIPPET

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.