Razzismo, Platini: “Bisogna punire tifosi non le squadre”

UEFA RAZZISMO PLATINI – Si continua a parlare di razzismo, tema caldissimo non solo nei nostri stadi ma in tutto il continente. La Uefa sta cercando le misure per combattere questo fenomeno e attraverso le parole del suo presidente Michel Platini vengono tracciate le linee guida: “Ritengo sbagliata la proposta di chi vuole togliere punti alle squadre. Dobbiamo punire i tifosi e non farli entrare negli stadi, al massimo chiudendone una parte”. A margine della consegna del Premio Liedholm, Platini ha parlato anche di discriminazione territoriale, argomento molto discusso in Italia negli ultimi giorni, si pensi ai provvedimenti presi contro i tifosi del Milan: “È una parola che ho imparato stasera. L’Uefa dà le indicazioni, poi ognuno può fare di più. E l’Italia può introdurre la parola territoriale”.

COPY CODE SNIPPET
About Paolo Bardelli 2030 Articoli
Nato ad Arezzo nei meravigliosi anni '80, si innamora prestissimo del calcio e non avendo piedi fini decide di scriverlo. Ha lavorato nella redazione del Guerin Sportivo e per tre anni cura la rubrica "Dalla A alla Z". Numerose collaborazioni nel corso degli anni con testate tra le quali tuttomercatoweb.com, ilsussidiario.net e il mensile Calcio 2000. Nel 2012 insieme ad Alfonso Alfano crea tuttocalcioestero.it. E ne è molto orgoglioso.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.