Monaco 1860-Borussia Dortmund 0-2 dts: il Bvb non brilla ma passa il turno

DFB POKAL MONACO 1860 BORUSSIA DORTMUND – All’Allianz Arena va di scena per il secondo turno di DFB-Pokal Monaco 1860-Borussia Dortmund; i GialloNeri reduci da due turni negativi contro Napoli e Norimberga si presentano a Monaco con il tipico 4-2-3-1 con Langerak tra i pali, linea difensiva composta da Durm, Hummels, Sokratis e Großkreutz ; in mediana Sahin e Bender mentre sulla trequarti il trio Reus Mkhitaryan Blaszczykowski e davanti Lewandowski.
I Leoni invece schierano un prudente 4-5-1 composto da: Kiraly, Volz Bulow Schindler Wojtkowiak, Stoppelkamp Stark Wannenwetsch Adlung Stahl e Lauth unica punta. Dai primi minuti è già possibile intuire l’andamento del match con i padroni di casa dietro alla linea del pallone che difendono ordinatamente e Borussia in continua pressione offensiva.

Nei primi 15 minuti di gioco gli uomini di Klopp arrivano al tiro in un paio di occasioni con Mkhitaryan e Reus senza impensierire l’estremo difensore bavarese. Il Monaco viene da tre vittorie negli ultimi quattro match casalinghi e conferma il trend positivo difendendo in modo magistrale e ripartendo in contropiede con Lauth, il primo tempo è povero di emozioni ma al 36′ Stahl di testa da calcio d’angolo va vicino al clamoroso vantaggio.
Il secondo periodo si riapre con il Borussia nuovamente in avanti e si rende pericoloso subito con un tiro di Kuba che si stampa sulla traversa, i gialloneri ci credono e al minuto 56 Lewandowski si divora un’incredibile occasione da rete sbagliando un facile tap-in a porta vuota.

Le squadre si spaccano e in contropiede i Leoni fanno male soprattutto con l’onnipresente Stark, Mkhitaryan prova ad infiammare il match con un’accelerazione sulla trequarti che si conclude con un tiro a lato di poco, il Mago si gioca il primo cambio fuori uno spento Bender e dentro il giovane Hofmann.
Il Borussia ci prova in tutti i modi ma non riesce ad impensierire Kirany, si scivola così inesorabilmente verso i supplementari, Reus vuole portare a casa la vittoria ma è sfortunato quando al 93 e al 97 colpisce palo e traversa.

Klopp decide di giocarsi la carta Aubameyang al posto di Kuba e Schieber per un deludente Lewandowski, sul finire del tempo l’episodio che sblocca la partita Stahl atterra in area un’avversario, rosso e rigore messo a segno dal neo-entrato Aubameyang.
Il Monaco non demorde e nel secondo tempo supplementare prova a prolungare la partita ai rigori ma nello slancio offensivo subisce il contropiede di Hofmann che serve a Mkhitaryan il pallone del raddoppio; dopo il goal dell’armeno il Borussia si limita a gestire il pallone e colpisce l’ennesima traversa su punizione di Aubameyang ma il risultato è ormai definito e nonostante un match opaco il Dortmund accede al turno successivo (clicca qui per gli highlights).

Da sottolineare l’incredibile cornice di pubblico in un’Allianz tutto esaurito con ben 15000 tifosi provenienti da Dortmund.

COPY CODE SNIPPET

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.