Europa League, Gruppo D: Il Rubin parte forte. Il Wigan strappa un pari in Belgio

Partenza forte per i russi del Rubin Kazan che in Slovenia distruggono il Maribor con un secco 5a2. Eppure i padroni di casa erano partiti bene quando già al 9′ uno stacco di testa di Mendy fa venire un brivido di paura ai tifosi russi. Il Rubin prende le misure agli slovei e al 23′ passa con il gol di Karadeniz che sfrutta al meglio la progressione di Mavinga e sul cross del terzino riesce ad angolare sul palo alla destra del portiere. Poco più tardi la squadra di Kazan va vicino al raddoppio con una gran botta dell’ex Rennes Yann M’Vila. Raddoppio che arriva al 27′ su azione d’angolo. Il corner di Natcho non viene deviato da nessuno e Marcano da due passi può siglare facilmente il 2a0. Il Maribor non si perde d’animo e prima della ripresa trova il gol che riapre la gara con il terzino Martin Milec, bravo a rientrare sul destro e a sparare sotto l’incrocio della porta difesa da Ryzhikov. Nella ripresa la squadra slovena parte fortissimo e al 51′ Tavares va vicinissimo al gol del pareggio ma la sua con clusione esce fuori di pochissimo. Ma nelle situazioni di sofferenza è la classe dei singoli che ti toglie dai problemi. Infatti al 69′ Roman Eremenko da posizione defilata incrocia sul palo alla destra di Handanovic, cugino del portierone interista. Poco dopo arriva il Maribor riapre nuovamente la gara con Fajic che sfrutta la confusione della difesa russa e butta dentro il gol delle speranze. Il finale è bellissimo. Il Maribor si getta davanti per trovare il gol del pareggio ma la conclusione di Crncic viene parata da Ryzhikov che compie un miracolo. Gli sloveni lasciano spazi per i contropiedi degli ospiti e al 90′ Rondon non perdona. Il 2a5 arriva all’ultimo minuto di recupero con Ryazantsev che a tu per tu con il portiere non sbaglia.
Pareggio a porte inviolate tra Waregem e Wigan e poche emozioni da ricordare. Al3′ inglesi vicini al vantaggio con Mc Arthur che coglie il palo esterno. Al 12′ la squadra belga risponde su azione d’angolo quando Bayate coglie la traversa. Poco più tardi Thorgan Hazard, fratellino della stella del Chelsea Eden Hazard, recupera un buon pallone in mezzo al campo e lo allarga per Conte che con una conclusione pericolosa va vicino al gol del vantaggio. Nella ripresa sono poche le azioni da ricordare e il Wigan cerca di contenee al meglio le sfuriate belga sino al triplice fischio finale.

COPY CODE SNIPPET
About Nicola Chessa 433 Articoli
Nato a Siniscola, in provincia di Nuoro, in una notte d'ottobre del 1993, sin da quando è un bambino si appassiona al calcio. Raggiunta la maturità in terra sarda, decide di spostarsi a Milano per star vicino al suo grande amore, l'Inter.
Contact: Twitter

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.