O.Marsiglia – Arsenal 1-2: Gunners in gran stato di forma. Soffrono e vincono in Francia.

Un Arsenal in gran stato di forma si presenta allo stadio Velodrome di Marsiglia consapevole però che in Francia non sarà semplice strappare 3 punti. Wenger si affida a un centrocampo tecnico e rognoso formato da Ramsey, Flamini e Wilshere mentre Ozil e Theo Walcott si schierano larghi a supporto dell’unica punta Giroud. Il Marsiglia di Elie Baup si presenta con 7\11 degli uomini che due anni fa eliminarono l’Inter di Ranieri dalla Champions. Valbuena, Payet e Ayew vengono schierati dietro Gignac. I padroni di casa sanno che la qualificazione deve essere costruita tra le mura amiche e partono subito forte. al 2′ Valbuena mette in mezzo per Gignac ma la punta ex Tolosa non riesce a girare in rete il pallone. Un minuto più tardi è ancora Valbuena ha far tremare i tifosi londinesi con un tiro dalla distanza bloccato da Szczesny. L’Arsenal però non è da meno e nell’azione susseguente Walcott ha un’opportunità enorme per portare i suoi in vantaggio ma si fa rimpallare da Nkoulou. Al 21′ il Marsiglia si fa pericolosissimo con Ayew che sfrutta il cross di Payet e di testa va vicinissimo al gol del vantaggio. Sulla fascia Payet è indiavolato e dai suoi piedi partono cross pericolosissimi come quello che al 40′ trova la testa di Gignac che va vicino al vantaggio.
La ripresa inizia con l’OM che si rende subito pericoloso con Fanni ma la sua girata non centra la porta. I Gunners si rendono conto che la gara si sta mettendo in salita e aumentano il ritmo di gioco. Ramsey e Wilshere portano a braccetto l’Arsenal con quest’ultimo che al 54′ sfiora il gol su cross di Sagna dalla fascia ma la sua conclusione è respinta da Mandanda in calcio d’angolo. Al 63′ un cross innocuo di Valbuena rischia di diventare fatale per l’Arsenal perche’ la deviazione di Mertesacker supera Szczesny ma trova pronto Gibbs a togliere sulla linea di porta il pallone che finiva in rete. Nel capovolgimento di fronte gli inglesi passano. Cross di Ozil dalla sinistra, Morel cerca di liberare l’area ma sbaglia completamente e arma il destro di Walcott che spedisce in rete. Gelato il Velodrome. Elie Baup cerca di aumentare il peso in attacco e inserisce Andrè Ayew mentre Wenger risponde togliendo l’autore del gol del vantaggio e schierando Ignacio Monreal come terzino destro posizionandosi a 5 in difesa. Thauvin entra a 10′ dal termine per dare vivacità alla manovra marsigliese. All’84’ però Ramsey chiude i giochi sfondando al centro e trovando una voragine nella difesa del Marsiglia che permette al centrocampista gallese di segnare il terzo gol in tre giorni. Nel finale il Marsiglia guadagna un rigore che Andrè Ayew segna. Vittoria importante per i Gunners che continuano a mostrare un grande calcio e a dimostrare a tutti la propria forza.

COPY CODE SNIPPET
About Nicola Chessa 433 Articoli
Nato a Siniscola, in provincia di Nuoro, in una notte d'ottobre del 1993, sin da quando è un bambino si appassiona al calcio. Raggiunta la maturità in terra sarda, decide di spostarsi a Milano per star vicino al suo grande amore, l'Inter.
Contact: Twitter

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.