Ucraina-San Marino 9-0: Brigata Mai 1 Gioia in… l’Under 21 e la gioia che non ti aspetti

QUALIFICAZIONI MONDIALI UCRAINA-SAN MARINO BRIGATA MAI 1 GIOIA – Venerdì sera di trasferta per la Serenissima, dunque solito programma: pizzata demoniaca tra i membri emiliani della Brigata a casa di [S], birre scandalose in mescita e [F] in collegamento dal Lazio. Il tutto sotto l’occhio poco vigile di Trippul, il gatto di casa. Ringraziamo uno streaming puntuale quanto il regionale Pistoia-Asti (non esiste, lo sappiamo, ci piace però immaginare il contrario), che ci consente il collegamento solo al 13’ del primo tempo, con un San Marino imballato e un po’ rimaneggiato già sotto di una rete a zero. Come sempre. Ma tanto a noi piace così.
Con la pizza ai mille insaccati sullo stomaco cominciamo a roderci il fegato, visto che l’Ucraina gioca come se non ci fosse un domani e parte l’assedio all’area biancazzurra, e tra parate di Valentini, errori a volte un po’ troppo grossolani della difesa e qualche puntata apprezzabile in area avversaria, il primo tempo va in congelatore. Su un 4-0 onesto e pulito.

Grazie al potere dei fusi orari, durante la pausa riusciamo a collegarci con SMTV dove viene trasmessa la gara di Under 21 tra San Marino e Galles: un attimo e i titani segnano di testa, mandando Juri Biordi al settimo cielo e i timpani dei genitori di [S] al Creatore. Probabilmente l’eco delle nostre urla sta rimbombando ancora adesso e sarà tutto quello che della razza umana riusciranno a captare le apparecchiature aliene. Fomentati da questa gioia (!) inaspettata beviamo ciò che resta della birra indecente (che, dopo 45 minuti, aveva il fresco tepore del brodo di dado e quel retrogusto uretrale che tanto piace ai giovani) e ci apprestiamo a seguire il secondo tempo con una marcia in più. [IH] in versione mago Otelma, afferma di sentire il gol di San Marino e [M] nel frattempo pensa ad un’adeguata penitenza in caso succeda. [P] non dice nulla, ma il riflesso di un Mazza in trionfo gli luccica nelle pupille.

Speranze vane: si vede che il campionato ucraino è iniziato già da un po’, mentre quello dei titani prenderà il via solo la settimana prossima e il divario tecnico tra i giocatori di casa e i biancazzurri prende dimensioni imbarazzanti. Il tutto condito da un allenatore che spinge i suoi giocatori a segnare quanti più gol possibili come se volesse eguagliare la Spagna nella sua famosa performance contro Tahiti (grandissimo spirito, si vede che è l’unica gioia che può avere in una vita repressa… Provaci contro l’Inghilterra N.d.A.).

La difesa di San Marino va nel pallone, la Brigata Mai 1 Gioia continua a sostenere ma va nel pallone pure lei a causa di quella broda che ci ostiniamo a chiamare birra e del fatale cicchetto di limoncino, colpo di grazia sula serata. La gara finisce con un rotondissimo 9-0 che non ammette repliche (clicca qui per gli highlights). Un Giampaolo Mazza che ha regalato primi piani terrificanti alle telecamere ucraine facendo sussultare pure noi, un Valentini in porta che ne ha un po’ per tutti e che nonostante i 9 gol riesce a non farci rimpiangere Simoncini (impegnato per inderogabili motivi di studio), il nostro capitano Andy Selva imbronciato per un colpo di testa sbagliato davanti alla porta e il Padreterno un po’ risentito dai nostri commenti a caldo riferiti ad un arbitro fin troppo rigoroso, capace di dare 4’ di recupero sull’8-0 e fischiare fallo a favore degli ucraini ad ogni minimo contatto fisico.

Pazienza, ci rifaremo sicuramente martedì sera contro la Polonia, in casa. Intanto ci godiamo una Under 21 insperatamente vittoriosa contro il Galles: occhio Manzaroli, se inizi a far vincere troppo la tua squadra cominciamo a seguire i pari età andorrani, non siamo abituati a tutte queste gioie! 😉

SERENISSIMA TILL THE END!

[IH] – [P] – [M] – [F] – [S]

 

COPY CODE SNIPPET
About Paolo Bardelli 2030 Articoli
Nato ad Arezzo nei meravigliosi anni '80, si innamora prestissimo del calcio e non avendo piedi fini decide di scriverlo. Ha lavorato nella redazione del Guerin Sportivo e per tre anni cura la rubrica "Dalla A alla Z". Numerose collaborazioni nel corso degli anni con testate tra le quali tuttomercatoweb.com, ilsussidiario.net e il mensile Calcio 2000. Nel 2012 insieme ad Alfonso Alfano crea tuttocalcioestero.it. E ne è molto orgoglioso.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.