Fiorentina-Grasshopper 0-1: i viola rischiano l’harakiri ma alla fine passano

Ritorno di qualificazione thriller per la Fiorentina di Vincenzo Montella, che nonostante il vantaggio ottenuto nella partita d’andata rischia l’eliminazione in casa contro gli svizzeri del Grasshopper. Anche oggi i viola parte col piede sull’acceleratore grazie agli spunti di Cuadrado sulla fascia e con Joaquin che va a supportare l’unica punta Mario Gomez. La prima vera occasione la crea proprio la punta tedesca con un tiro che però non centra lo specchio della porta. Ha dell’incredibile l’errore compiuto da Joaquin al 36′ con un tiro sotto porta mandato alle stelle. Da gol sbagliato a gol subito sembrerebbe, anche se ci mette molto del suo il portiere viola Neto che dopo il retropassaggio di Pizarro rinvia sui piedi della punta avversaria Ben Khalifa che porta clamorosamente in vantaggio gli ospiti al 41′.

La ripresa si apre con Ilicic che prende il posto di Cuadrado e con Matias Fernandez che si schiera dietro Mario Gomez e lasciando la fascia sinistra in mano a Joaquin. Ci si aspetta un cambio di marcia ma non è così, i viola sono confusionari e perdono molti palloni. L’unico a provarci sembra Borja Valero, che in ben due occasioni impegna a dei semplici interventi il portiere avversario. Il Grassoppher ci crede e schiera al 70′ l’uomo con maggior tasso tecnico in rosa, Hajrovic. Montella cerca di mettere ordine a centrocampo e mette dentro Aquilani e Bakic per Joaquin. Hajrovic e subito pericoloso quando al 76′ è bravo a controllare e a far partire un sinistro violento ma non preciso. La Fiorentina è stanca e gli svizzeri hanno maggior gamba ma nonostante questo gli uomini dell’aeroplanino Montella portano a termine una gara soffertissima, non giocata nel migliore dei modi. Ma alla fine quel che conta è qualificarsi.

COPY CODE SNIPPET
About Nicola Chessa 433 Articoli
Nato a Siniscola, in provincia di Nuoro, in una notte d'ottobre del 1993, sin da quando è un bambino si appassiona al calcio. Raggiunta la maturità in terra sarda, decide di spostarsi a Milano per star vicino al suo grande amore, l'Inter.
Contact: Twitter

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.