Champions League: lo Shakhter Karagandy sacrificava animali prima delle partite

CHAMPIONS LEAGUE SHAKHTER KARAGANDY – Dal Kazakistan è arrivata una notizia clamorosa che non farà piacere agli amanti degli animali. La squadra dello Shakhter Karagandy faceva riti propiziatori sacrificando animali per il bene del club; il rituale veniva fatto alla vigilia di ogni partita di qualificazione alla Champions League della squadra. Lo Shakhter Karagandy è riuscita ad arrivare ai play-off del massimo torneo continentale eliminando il Bate Borisov nel primo turno preliminare e gli albanesi dello Skënderbeu Korce nel secondo. I kazaki hanno poi sfiorato l’impresa nel doppio impegno con il Celtic vincendo per 2-0 in casa e cadendo per 3-0 in Scozia al Celtic Park; pare che proprio nella partita di andata vinta contro i britannici, nella città di Qarağandy sia stata sacrificata una pecora per aiutare la squadra a vincere l’importantissimo match. Dopo la notizia, l’Uefa ha invitato la squadra kazaka ad astenersi da questo tipo di pratiche barbare, dalla sede delle federazione europea hanno fatto sapere che questo tipo usanze, seppur appartenenti alla cultura del luogo, non possono essere tollerate. L’Uefa ha, inoltre, minacciato multe salate nel caso in cui questa pratica dovesse contunuare.

COPY CODE SNIPPET

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.