A Gilmar

Hai cavalcato il Peixe
e come Pinocchio hai lasciato il mare per sempre.
Eri un pescatore ma le tue erano le reti più pulite
di Santos, il tuo nome e la tua squadra
e in quell’’oceano d’erba ti gettavano ortiche
le rilanciavi che erano rose rosse.
Ora che non ci sei più
si è tornati in calma piatta,
piccolo grande vincente
con mani d’Aiace
che ti tuffavi come Tritone
per 90 minuti, senza mai stancarti.
Tramonto sul porto di Santos
è oggi, unico sole
che colorava tutti in un grande raggio,
piccolo gigante Gilmar,
tu che guidavi la grande balena.

COPY CODE SNIPPET
About Andrea Perrucci 64 Articoli
APPASSIONATO DI CINEMA, MUSICA, LETTERATURA E CALCIO. I MIEI ARTICOLI LI TROVATE TUTTI SOTTO LA VOCE "LA MACCHINA DEL TEMPO"

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.