Ronaldo-Mourinho, CR7: “Non voglio nemmeno nominarlo, non vale la pena”

RONALDO MOURINHO. Dichiarazione dopo dichiarazione, provocazione su provocazione, il duello dell’estate si sta trasformando in un vero e proprio scontro frontale. Cristiano Ronaldo contro José Mourinho, due che per due anni sono andati d’amore e d’accordo fino a che qualcosa si è rotto e finanche nello spogliatoio del Real Madrid non si rivolgevano la parola. Un paio di settimane fa la punzecchiatura di Mou (“Ho allenato Ronaldo, quello vero“), cui CR7 replicò prontamente (“Io non sputo nel piatto dove ho mangiato”). Ieri sera, dopo il pareggio tra Portogallo e Olanda, amichevole durante la quale Ronaldo ha siglato il suo 40esimo gol in nazionale – a -1 da Eusebio – il fuoriclasse lusitano ha contrattaccato. A chi gli chiedeva di Mourinho, non ha voluto nemmeno nominare il suo nome: “Non vale la pena né parlare né nominare quella persona, discorso chiuso”. Ronaldo ha poi parlato del rinnovo col Real e del suo nuovo allenatore: “Non ci sono problemi, la gente presto sarà informata. Ancelotti? Un grande allenatore, sono felicissimo di poter lavorare con lui”.

COPY CODE SNIPPET
About Alfonso Alfano 1738 Articoli
Sono Alfonso Alfano, 32 anni, della provincia di Salerno ma da anni vivo in Spagna, a Madrid. Appassionato di sport (calcio, tennis, basket e motori in particolare), di tecnologia, divoratore di libri, adoro scrivere e cimentarmi in nuove avventure. Conto su svariate e importanti esperienze sul Web.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.