Mou pizzica Cristiano: “Io ho allenato Ronaldo ma quello vero, il brasiliano”

MOURINHO RONALDO. Che qualcosa, anzi tanto, si fosse rotto era noto. L’ultima stagione di Mourinho al Real è stato un tutti contro tutti di proporzioni epiche, tanto da coinvolgere anche quello che tutti consideravano il suo pupillo, Cristiano Ronaldo. Colpa, probabilmente, del famoso sfogo ci CR7 (“Non mi sento felice”), ma di certo c’è tanto da discutere sul rapporto degli ultimi 10 mesi tra i due portoghesi. Oggi, Mourinho, ha rilasciato un’intervista alla ESPN durante la tournée che vede impegnato il suo Chelsea negli Stati Uniti. Lo Special One non ha mancato di “salutare” a suo modo la stella del Real Madrid: “Io sono diventato manager nel 2000, ma prima sono stato assistente di grandi allenatori in grandi club (il riferimento è al 96-97 al Barcellona, con Robson in panchina, ndr); ed ho avuto modo di allenare anche Ronaldo, quello vero, il brasiliano, non quello di adesso”. Una provocazione in pieno stile Mourinho che poi ha continuato parlando di Bale e Ancelotti: “Volevo Bale al Real già l’anno scorso, sarebbe stato perfetto per il mio gioco. Ma mi dissero che non era il momento giusto per investire tanti soldi. Ancelotti è un tecnico esperto che saprà sfruttare al meglio le doti del gallese”.

COPY CODE SNIPPET
About Alfonso Alfano 1738 Articoli
Sono Alfonso Alfano, 32 anni, della provincia di Salerno ma da anni vivo in Spagna, a Madrid. Appassionato di sport (calcio, tennis, basket e motori in particolare), di tecnologia, divoratore di libri, adoro scrivere e cimentarmi in nuove avventure. Conto su svariate e importanti esperienze sul Web.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.