Lione-Real Madrid, Ancelotti al primo test impegnativo

LIONE REAL MADRID. Non si vive di solo Bayern-Barcellona. Due ore dopo la Uli Hoeness Cup, allo Gerland di Lione l’Olympique sfiderà il Real Madrid di Carlo Ancelotti, in quello che è un gustoso antipasto di Champions League. Non sarà più il Lione degli otto titoli consecutivi in Francia e quello che è diventato la bestia nera del Madrid, ma il terzo posto dello scorso anno dimostra che il club del presidente Aulas è deciso a restare nell’élite del calcio transalpino. Sarà quindi un test importante per il Real Madrid (il Lione, tra l’altro, la settimana prossima disputerà l’andata del terzo turno preliminare di Champions contro il Grasshopers, quindi dovrebbe vantare già una forma fisica accettabile), reduce dall’esordio convincente, ma contro un avversario poco rilevante dal punto di vista tecnico come il Bournemouth. Ancelotti spera di avere altre buone notizie dal fronte Isco-Ronaldo, una coppia che sembra poter far faville in campo. Giocherà anche il russo Cheryshev, sulla fascia, e il “canterano” Nacho, senza dimenticare Carvajal che ha ricevuto più di un elogio da Ancelotti in questo inizio di stagione. Higuain, promesso al Napoli, non partirà con la squadra: per una volta, Benzema non giocherà con la pressione del Pipita alle spalle. Fischio d’inizio alle 20.30.

COPY CODE SNIPPET
About Alfonso Alfano 1738 Articoli
Sono Alfonso Alfano, 32 anni, della provincia di Salerno ma da anni vivo in Spagna, a Madrid. Appassionato di sport (calcio, tennis, basket e motori in particolare), di tecnologia, divoratore di libri, adoro scrivere e cimentarmi in nuove avventure. Conto su svariate e importanti esperienze sul Web.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.