Tre Penne-Shirak 1-0: Brigata Mai 1 Gioia in… un martedì da leoni!

Vi abbiamo presentato la Brigata Mai 1 Gioia con l’intervista di Alessio Dell’Anna (clicca qui per leggerla), la accogliamo a braccia aperte nella squadra di TuttoCalcioEstero.it in occasione della clamorosa vittoria del Tre Penne di ieri sera. Il gruppo di tifosi del Titano ce la racconta alla sua maniera, godetevela

Poteva sembrare un martedì come qualsiasi altro, ma su San Marino RTV c’era in programma la gara di ritorno del Primo Turno Preliminare di Champions League tra Tre Penne e i campioni armeni dello Shirak e noi della Brigata non ce la saremmo persa per nulla al mondo.
Come in ogni gara europea che si rispetti giocata da una squadra sammarinese partono i soliti riti/scongiuri/gradassate: [IH] scommette € 2 sulla vittoria contemporanea di tutte e 3 le formazioni del Titano impegnate tra Champions ed Europa League (vincita ipotetica di € 3.400), [P] promette di rasarsi i capelli con la macchinetta, [F] essendo laziale s’attacca al canale 520 di sky e [M] se la gioca in via preventiva al Sensibile Soccer del ’96.

Già conscio del probabile risultato finale [IH] si stravacca sul letto in modalità “birra&mutande” rispedendo la moglie in cucina (ahr ahr); nemmeno il tempo di mandar giù il primo sorso che il Tre Penne va sorprendentemente in vantaggio: un difensore armeno evidentemente sotto effetto d’un cocktail micidiale di jet-lag, stupefacenti e caffè corretto vinavil decide di provare che effetto fa segnare nella propria porta; [IH] affresca le pareti della camera da letto sputando la birra e saltando sul materasso, [P] mette sotto carica la macchinetta dei capelli, [F] fappa duro sul divano del salotto e [M] indirizza una preghiera alla Santeria per ringraziare dell’inopinato vantaggio… che comunque ci si aspettava sarebbe durato poco.

Col cavolo! Lo Shirak visto all’andata era una squadretta organizzata, mediocre ma dignitosa, ma a quanto pare il viaggio deve aver scombussolato i giocatori: il Tre Penne tiene in mano il centrocampo, gioca palla, triangola e punta spesso l’area avversaria mentre gli armeni giochicchiano, sbagliano, camminano e non riescono a capirci una mazza. Durante il primo tempo lo Shirak si vede solo una manciata di volte causa qualche svista difensiva, ma Valentini (ah, se avesse giocato anche la partita d’andata!) risponde “presente” e quando risponde “assente” sono gli attaccanti avversari a spedire il pallone in centro a Serravalle.
Finito il primo tempo sull’1:0 ci gustiamo la faccia di Giampaolo Mazza intervistato sulle tribune: aveva l’aspetto di uno che aveva visto il demonio… si vede che (come noi, d’altronde) non è abituato a gioie del genere!

Il secondo tempo inizia con uno Shirak un po’ più pimpante ma il Tre Penne sembra non aver voglia di eseguire il famosissimo brano intitolato “vistoso calo fisico fisiologico in ogni formazione dilettante che gioca a metà luglio”, tanto caro ai telecronisti; nei biancazzurri di Città sale in cattedra Cibelli che, a mo’ di giocatore di calcetto, dopo aver acquistato dalle divinità della Santeria il dono dell’ubiquità, si fa vedere in OGNI centimetro del campo: come attaccante, centrocampista, mediano bastonatore, terzino, libero… mai visto un giocatore così!

Mentre la birra di [IH] continua a colare dal muro e la macchinetta di [P] finisce di caricarsi, i minuti corrono via veloci tra ripartenze del Tre Penne, qualche puntata degli armeni, qualche bellissima parata di Valentini, duemila post sul gruppo facebook della Brigata Mai 1 Gioia e una pioggia di cartellini gialli che sembra di stare in Sicilia durante la raccolta dei limoni.
Dopo una rissa finale servita giusto per svegliare l’arbitro dal torpore e perdere un sacco di tempo, il triplice fischio spedisce il Tre Penne nella storia, lo Shirak al Secondo Turno Preliminare (contro il Partizan Belgrado. Auguri) con somma vergogna e noi quattro nel Nirvana… Alla faccia di chi sputa sul campionato sammarinese!

Ps: un terzo della scommessa di [IH] si è miracolosamente avverata: se Libertas e La Fiorita bissano l’impresa del Tre Penne lui e [M] hanno già deciso di investirli per aprire il Baretto del male su in Repubblica!

FORZA TITANO!

Brigata Mai 1 Gioia
[IH] [P] [F] [M]

COPY CODE SNIPPET
About Paolo Bardelli 2030 Articoli
Nato ad Arezzo nei meravigliosi anni '80, si innamora prestissimo del calcio e non avendo piedi fini decide di scriverlo. Ha lavorato nella redazione del Guerin Sportivo e per tre anni cura la rubrica "Dalla A alla Z". Numerose collaborazioni nel corso degli anni con testate tra le quali tuttomercatoweb.com, ilsussidiario.net e il mensile Calcio 2000. Nel 2012 insieme ad Alfonso Alfano crea tuttocalcioestero.it. E ne è molto orgoglioso.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.