Giappone, Hasebe: “Per battere l’Italia dobbiamo fermare Pirlo”

CONFEDERATIONS CUP GIAPPONE ITALIA HASEBE – Il Giappone si accinge ad affrontare l’Italia, dopo il difficile esordio in Confederations Cup contro il Brasile (clicca qui per la cronaca del match), osservato speciale è Andrea Pirlo come afferma Makoto Hasebe in conferenza stampa: “E’ il cervello della squadra e un calciatore fantastico. Dobbiamo prenderlo subito e non permettergli di fare il suo gioco”. Analisi della sconfitta, secondo il centrocampista del Wolfsburg i nipponici sono stati troppo attendisti contro il Brasile: “Siamo stati troppo chiusi. E’ una vegogna aver perso – riporta fifa.com – ma loro sono forti e avevano il pubblico dalla loro parte. Abbiamo ancora le gare contro Italia e Messico, se le vinciamo entrambe andiamo in semifinale”.

Il Giappone dunque è pronto a dare battaglia proprio a cominciare dalla gara contro gli azzurri, anche se non sarà sicuramente semplice: “L’Italia si presenta sempre con una grande squadra. Sono molto organizzati e solidi in difesa. La strategia è quella di fermare Pirlo e battere l’Italia, dopo tutto niente è impossibile”.

COPY CODE SNIPPET
About Paolo Bardelli 2030 Articoli
Nato ad Arezzo nei meravigliosi anni '80, si innamora prestissimo del calcio e non avendo piedi fini decide di scriverlo. Ha lavorato nella redazione del Guerin Sportivo e per tre anni cura la rubrica "Dalla A alla Z". Numerose collaborazioni nel corso degli anni con testate tra le quali tuttomercatoweb.com, ilsussidiario.net e il mensile Calcio 2000. Nel 2012 insieme ad Alfonso Alfano crea tuttocalcioestero.it. E ne è molto orgoglioso.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.