Crystal Palace, è Premier League otto anni dopo.

E’ durato ben otto anni il purgatorio del Crystal Palace in Championship: risale infatti alla stagione 2004-2005 l’ultima annata delle Eagles in Premier League, ma da ieri il sogno è ritornato realtà.

E come nelle favole a cui i playoff di Championship ci hanno da anni abituato è Kevin Phillips l’uomo decisivo nella finale di Wembley: grazie ad un rigore del quarantenne di professione centravanti, gli uomini di Holloway hanno avuto la meglio sul coriaceo Watford di Zola nei supplementari . E pensare che Phillips ha avuto la sua chance solo a causa dell’assenza del cannoniere principe Murray, 30 gol in campionato, e della prova abulica di Williams, sostituito a venti minuti dalla fine dei tempi regolamentari.

Non solo Phillips però nel Crystal Palace, visto che il manager Ian Holloway vanta un’altra vittoria in finale,  con la maglia arancione del Blackpool e lo sgusciante neo Red Devil Zaha si è procurato d’astuzia il rigore decisivo: proprio l’esterno dell’under 21 ora potrebbe rimanere ancora una stagione a Londra, in virtù di una stagione da titolare nella massima divisione.

Tanta delusione invece nella truppa di Zola, che perde la stella Vydra per infortunio a metà partita, e poi probabilmente non riesce ad imporre il proprio ritmo come nella parte centrale della stagione, ma paga un declino fisico piuttosto netto nell’ultima parte: se a questo ci aggiungiamo le ingenuità di Cassetti, che causa due rigori tra semifinale e finale, e il tardivo inserimento di Forestieri il gioco è fatto.

Resta comunque un’annata straordinaria quella del Watford, capace di valorizzare tanti talenti della famiglia Pozzo proprietaria del club e allo stesso tempo di creare un’ossatura importante con la quale affrontare con i migliori auspici la prossima stagione.

IL TABELLINO

CRYSTAL PALACE-WATFORD 1-0 dts (0-0 al 90′)

Crystal Palace (4-2-3-1): Speroni; Ward, Gabbidon, Delaney, Moxey; Jedinak, Dikgacoi (17′ O’Keefe); Zaha, Garvan (39′ st Moritz), Williams (21′ st Phillips); Wilbraham. A disp.: Ramage, Price, Richards, Bolasie. All. Holloway.

Watford (4-4-2): Almunia; Cassetti, Doyley, Ekstrand, Anya (41′ st Forestieri); Hogg, Chalobah (28′ st Battocchio), Abdi, Pudil; Deeney, Vydra (1′ st Geijo). A disp.: Hall, Yeates, Briggs, Bond. All.: Zola.

Marcatori: 15′ pts rig. Phillips

Ammoniti: Jedinak, O’Keefe, Ward (C); Ekstrand, Abdi (U)

COPY CODE SNIPPET

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.