Porto: i dragoni sono campioni per la 27esima volta, a nulla vale la sofferta vittoria del Benfica

PORTO

E’ finita come ci si poteva aspettare. Un disastro, totale, o quasi, per il Benfica, e un successo per il Porto. La Liga Portuguesa, già virtualmente chiusa sabato scorso dopo il collasso delle àguias a Oporto, ha scritto oggi il suo ultimo capitolo e porta anche quest’anno la firma dei campioni in carica: terzo titolo di fila, e 27esimo in bacheca. Tutto facile per i dragoni a  Paços de Ferreira, che coi goal di Lucho Gonzàlez e Jackson Martinez (capocannoniere del campionato) vincono agevolmente per 0-2. A nulla è valsa la vittoria, in rimonta per altro, del Benfica, che in casa contro il Moreirense (Cardozo e doppio Lima) fa 3-1, e condanna la squadra di Moreira alla retrocessione.

In zona Champions, nonostante la sconfitta, storica qualificazione per il Paços, che chiude terzo. Alle sue spalle il Braga, che aveva già guadagnato la sicurezza dell’Europa League da tempo, e che sigla un successo ininfluente ai fini della classifica per 0-2 a Setùbal. Al terzo turno prelimare invece troviamo l’Estoril, che vince la corsa con lo Sporting Lisbona, legittimata dal successo per 1-3 in casa del Vicente. A nulla vale la goleada per 1-4 dello Sporting contro il Beira Mar, se non a sigillare la definitiva retrocessione degli avversari.

Ultimo appuntamento della stagione domenica, quando Vitória Guimarães e Benfica si giocheranno la Taca de Portugal, la coppa nazionale, che assegnerà matematicamente la partecipazione del Vitòria all’Europa League, dato che il Benfica disputerà anche quest’anno la Champions.

Gli altri risultati.

Vitória Guimarães-Rio Ave 0-1

Olhanense-Marìtimo 0-0

Nacional-Acadèmica 2-1

 

 

COPY CODE SNIPPET
About Alessio Dell'Anna 130 Articoli
Intrattenitore nel mondo della comunicazione con la passione per il calcio d'antan, è un solista dentro e fuori dal campo, che predica da numero 7 ma razzola da numero 9. Fra il 98' e il 2002 ha inscenato ben 824 repliche dei Mondiali di calcio nella sua cameretta, e ricerca oggi la magia del calcio di un tempo nei campionati con un debito pubblico pericolosamente oltre la soglia di guardia.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.