Troyes-Bordeaux 1-2: i girondini raggiungono l’Evian in finale

TROYES BORDEAUX. Sarà il Bordeaux a contendere la Coppa di Francia all’Evian nella finale che si terrà allo Stade de France il prossimo 31 maggio. I girondini hanno superato in rimonta il Troyes che ritroveranno sabato sera sempre allo Stade de l’Aube in un nuovo Troyes-Bordeaux decisivo per il futuro dei locali. Pur con un undici di partenza rivoluzionato rispetto alla formazione-tipo, la squadra di Furlan ha accarezzato a lungo il sogno di presentarsi a Saint-Denis, ma la sfortuna e qualche errore individuale di troppo hanno reso vana la buona prestazione sfoderata nella prima parte di gara. A qualificarsi è stato così il Bordeaux, una compagine tutt’altro che spettacolare, ma brava comunque ad approfittare delle lacune degli avversari.

 

Il buon avvio del Troyes portava i suoi frutti già dopo sette minuti: errore di Sané in copertura, Bahebeck sfuggiva al difensore ospite e, a tu per tu con Carrasso, lo trafiggeva di piatto destro. La rete del vantaggio metteva le ali ai padroni di casa che si mostravano ben più intraprendenti del Bordeaux, trascinati da un imprendibile Bahebeck. I girondini sapevano conmunque agire di rimessa e fallivano il pareggio con Diabaté (debole colpo di testa da pochi passi). Dall’altra parte, Jarjat di testa e il solito Bahebeck mettevano i brividi a Carrasso, tuttavia, al 41′ il Bordeaux perveniva al pareggio con Diabaté, bravo ad avventarsi sul primo palo e a spedire nell’angolino un cross di Mariano.

Il goal dell’1-1 era un duro colpo per il Troyes che nella ripresa non riusciva più a ritrovare la brillantezza del primo tempo. Il Bordeaux prendeva in mano il pallino del gioco e al 63′ trovava il goal in maniera a dir poco rocambolesca con Brechet che calciava nella propria porta nel tentativo di liberare l’area di rigore. Dieci minuti più tardi, invece, Marcos, servito da Faussurier, falliva clamorosamente da posizione ideale la palla del pareggio. Il Bordeaux tirava un sospiro di sollievo e nel finale vedeva annullarsi per fuorigioco la rete del 3-1, siglata da Henrique. Il recupero appariva infinito per la squadra di Gillot che comunque non rischiava quasi più nulla fino al liberatorio fischio finale. Il 31 maggio, i girondini avranno così la possibilità di riscattare una stagione anonima ma si troveranno di fronte un Evian che, in caso di salvezza, potrebbe presentarsi allo Stade de France sulle ali dell’entusiasmo e forte delle precedenti ed esaltanti vittorie in Coppa su Paris Saint-Germain e Lorient.

 

Troyes-Bordeaux 1-2 (7′ Bahebeck, 41′ Diabaté, 63′ aut. Brechet)

COPY CODE SNIPPET
About Mattia Rossi 767 Articoli
Ligure, classe 1985, da diverso tempo seguo il calcio francese. Per questioni geografiche e culturali, non potevo far altro che appassionami all'AS Monaco, benchè mi piaccia seguire anche le altre competizioni nazionali (sia professionistiche che amatoriali), in particolar modo la magica Coppa di Francia.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.