Premier League, il Tottenham spera ancora nella Champions; Di Canio trema, la corsa salvezza si decide all’ultimo respiro

PREMIER LEAGUE. La Premier non smette mai di entusiasmare: se all’Old Trafford è andato in scena il commovente addio di sir Alex Ferguson al suo Manchester United, sul resto dell’isola si sono incrociati destini di Champions e salvezza. Il risultato è che tutto, o quasi, si deciderà negli ultimi 90 minuti della stagione.

CORSA CHAMPIONS LEAGUE. Ieri il Chelsea ha ipotecato almeno il quarto posto con la vittoria a Birmingham, 2-1 con doppietta di Lampard, contro l’Aston Villa. I blues si trovano ora a +3 sul Tottenham quarto (ma con differenza reti enormemente favorevole) e a +5 sull’Arsenal che ha però una partita in meno. Oggi è stato quindi la volta degli spurs, impegnati sul sempre ostico campo di Stoke-on-Trent. E, in effetti, Villas Boas ha dovuto attendere gli ultimi minuti per esultare. Padroni di casa in vantaggio con Nzonzi dopo appena tre minuti. I londinesi però pareggiano un quarto d’ora dopo con Dempsey, bravo ad approfittare con una conclusione dalla distanza del mezzo pasticcio di Begovic. Al 47′ i potters restano in 10 per l’espulsione di Charlie Adam, ma il Tottenham trova il gol della vittoria solo all’82’, quando Adebayor è bravo a finalizzare la splendida azione firmata Dempsey-Bale. Spurs quarti a +2 sull’Arsenal: fondamentale il recupero di mercoledì sera che vedrà di fronte i gunners e il Wigan, fresco vincitore della Fa Cup e ancora in lotta per la salvezza. Dice addio alle speranze di qualificazione all’Europa League l’Everton: applausi a Moyes, nuovo manager del Manchester United, che si congeda da Goodison Park con un 2-0 rifilato al West Ham (doppio Mirallas).

CORSA SALVEZZA. Già, i latics si giocheranno la permanenza in Premier proprio all’Emirates. Il Sunderland è lontano 4 punti (con una partita in più) ma al Wigan, a meno di goleade nell’ultimo turno (Tottenham-Sunderland e Wigan-Aston Villa), non basterà l’aggancio in classifica: serviranno due vittorie agli uomini di Martinez. Oggi gli uomini di Di Canio hanno sprecato un mezzo match point in casa col Southampton: vantaggio iniziale di Bardsley, pareggia nel finale Puncheon che tiene in ansia i black-cats. Dalla lotta per la salvezza esce fuori brillantemente il Norwich (perentorio 4-0 al West Bromwich) , con più concretezza il Newcastle che vince 2-1, in rimonta, a Loftus Road contro il già retrocesso Qpr. Il Fulham (travolto in casa dal Liverpool 3-1, tripletta di Sturridge) è a +5 sul Wigan, in compagnia del Southampton.

COPY CODE SNIPPET
About Alfonso Alfano 1742 Articoli
Sono Alfonso Alfano, 32 anni, della provincia di Salerno ma da anni vivo in Spagna, a Madrid. Appassionato di sport (calcio, tennis, basket e motori in particolare), di tecnologia, divoratore di libri, adoro scrivere e cimentarmi in nuove avventure. Conto su svariate e importanti esperienze sul Web.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.