Fenerbahçe-Benfica 1-0, le pagelle. L’esperienza di Kuyt premia i turchi, le stelle del Benfica non brillano

FENERBAHçE

DEMIREL – I portoghesi non sono mai eccessivamente pericolosi, lavoro di ordinaria amministrazione ben svolto: 6

GONUL – Uno dei migliori in campo, sempre presente su tutti palloni, svaria per tutto il campo senza fermarsi mai e da incredibile fiato alla manovra offensiva: 7

KORKMAZ – Goal a parte, la sua è un‘ottima partita, non fa passare quasi niente dalle sue parti, il Fenerbahçe con lui è in una botte di ferro: 7

RIETO ZIEGLER – Utile boa, i palloni giocati dalle sue parti sono quasi tutti in cassaforte: 6,5

RAUL MEIRELES – Quasi un derby stasera per l’ex del Porto. Abituato a grandi palcoscenici non si fa intimorire e gioca una partita su ottimi livelli. Deve uscire per infortunio: 6,5 SUB. ‘63 Sahli Uçan– Ragazzo del ’94, entra e si inserisce ottimamente nei meccanismi di gioco, sfornando assist a ripetizione: 6,5

MEMET TOPAL – Buona partita per lui, peccato l’ammonizione stupida per un brutto fallo: 6

KUYT – Forse il migliore in campo per la quantità e la qualità dei palloni toccati. Punto di riferimento: 7,5

WEBO’ – Mette sempre in difficoltà gli avversari coi suoi movimenti repentini e prende una traversa su ottimo stacco di testa. Peccato la sciocca ammonizione che gli costerà il match di ritorno, sarà una tegola da tenere in considerazione: 6,5

SOW – Dialoga ottimamente con Webò e si serve della sua grande forza fisica per mettere in difficoltà gli avversari. Il suo è un gioco sempre vario e imprevedibili, sicuramente una prestazione fra le migliori di questa serata: 7 SUB. ‘86 SENTURK: s.v.

BENFICA

ARTUR – E’ indiscutibilmente il migliore dei suoi per la quantità degli interventi che lo vedono efficacemente impegnato. Molto da lavorare per lui stasera: 7

MELGAREJO – Parte un po’ col freno tirato, poi nel secondo tempo è più propositivo, ma commette un grave errore sul goal degli avversari: 5

JARDEL – Tanti errori semplici, in difficoltà sui movimenti e sulle palle alte: 5

GARAY – Uno dei meno peggio in difesa: 5,5

MAXI PEREIRA – Tenta qualche accelerazione ma non basta, la pressione del Fenerbahçe è enorme e deve faticare tantissimo: 5,5

ANDRE’ GOMES – Pressoché invisibile per tutta la partita: 5  SUB. ’80 Carlos Martins: s.v.

MATIC – Uno dei migliori nel turno precedente, oggi fa fatica a trovare la posizione in campo e si perde: 5

OLA JOHN – Grave ingenuità sul calcio di rigore, il resto è ordinaria amministrazione ma poco nerbo agonistico: 5 SUB.’63 RODRIGO – A dir poco disastroso stasera, combina solo danni con numerosissimi palloni sballati e imprecisi: 4,5

AIMAR –El Mago ci prova a inventare qualcosa, ma evidentemente non è la serata. Forse sostituto troppo presto: 6 SUB.’45  Gàitan – Un bel tiro che finisce sul palo e poi nulla più: 5,5

SALVIO – Si muove molto a vuoto a causa del poco lavoro dei compagni, e alla fine arriva stanco senza riuscire ad incidere come ai quarti: 5,5

OSCAR CARDOZO – E’ isolato come una boa in mezzo al mare, e vede da lontano i compagni soffrire, senza peraltro tentare di fare molto. Quando si presenta qualche ripartenza ci si aspetta un guizzo, ma la stazza enorme lo penalizza, e il solo fisico stasera non gli basta. Deludente: 5

COPY CODE SNIPPET
About Alessio Dell'Anna 130 Articoli
Intrattenitore nel mondo della comunicazione con la passione per il calcio d'antan, è un solista dentro e fuori dal campo, che predica da numero 7 ma razzola da numero 9. Fra il 98' e il 2002 ha inscenato ben 824 repliche dei Mondiali di calcio nella sua cameretta, e ricerca oggi la magia del calcio di un tempo nei campionati con un debito pubblico pericolosamente oltre la soglia di guardia.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.