Bayern Monaco-Barcellona 4-0: catalani Messi male, Bayern Robben da matti

BAYERN MONACO-BARCELLONA 4-0, CLICCA QUI PER GLI HIGHLIGHTS

”La caduta degli dei”: in queste poche parole si potrebbe sintetizzare la debacle del Barcellona in terra tedesca. Un 4-0 che sà di disfatta per mano del BayernMonaco che in 90 minuti riesce a demolire quella che negli ultimi 4 anni almeno è sempre stata la squadra più forte del pianeta.

Primo tempo molto tattico e poco spettacolare quello in scena all’Allianz Arena: il Barça prova subito a prendere in mano le redini della partita col suo tiki taka asfissiante, ma è il Bayern Monaco a rendersi pericoloso in avvio. Javi Martinez pesca Robben solo in area, l’olandese però a tu per tu col portiere non è freddo e spara addosso a Valdes.

I blaugrana fanno molto possesso palla ma praticamente non riescono mai a rendersi pericolosi, così sono i bavaresi a creare i pericoli maggiori e al quarto d’ora Lahm libera il destro dai 20 metri, Piquè devia in angolo ma i padroni di casa chiedono giustamente in rigore per un fallo di mano commesso dal centrale spagnolo.

Il possesso di palla del Barça è sterile ed inconsistente, Sanchez e soprattutto Messi là davanti non si vedono quasi mai e al 24esimo è il Bayern a passare giustamente in vantaggio: sponda di testa di Dante in area per Muller che trova il gol del vantaggio con un’incornata sotto porta: 1-0 meritato per i padroni di casa. La reazione blaugrana tarda ad arrivare, l’unica occasione pericolosa al 28 è un cross radente dalla destra che impegna Dante ad anticipare Messi sottoporta, rischiando l’autorete.

La ripresa rispecchia lo stesso copione tattico dei primi 45 minuti: il Barça tiene palla, ma è un possesso stucchevole e sterile, il Bayern fa la partita e crea le uniche occasioni pericolose della partita. E il secondo tempo dell’Allianz è un vero incubo per i blaugrana.

Al 48esimo Mario Gomez insacca sugli sviluppo di calcio d’angolo in sospetta posizione irregolare. Pochi minuti dopo Ribery con un diagonale mancino mette a lato di poco. Il Barcellona resta praticamente a guardare gli avversari: Messi non si vede mai, gli spagnoli sono in balia degli avversari e non riescono a frenare l’onda bavarese. Al 72esimo Robben sfrutta un blocco di Muller su Alba in area e trafigge per la terza volta Valdes.

L’unica occasione degna di nota per gli spagnoli è una girata di Batra in area, il giovane difensore spagnolo però spara alto da posizione favorevole. All’ottantesimo Muller potrebbe fare poker, ma Valdes respinge bene il tiro ravvicinato del tedesco. Il quarto gol però non tarda ad arrivare e il poker è servito proprio dallo stesso Muller: scambio sulla sinistra tra Ribery ed Alaba, il laterale svizzero mette in mezzo e l’attaccante tedesco mette in sacco la rete che forse vale già la qualificazione alla finale.

Il Barça è matato: 4-0 un risultato pesantissimo ma giusto: il Barcellona al Camp Nou ora è atteso ad una ”remuntada” che definire missione impossibile è dire poco, al cospetto di questo Bayern poi…

COPY CODE SNIPPET

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.