Troyes-PSG 0-1: i parigini noiosi ma efficaci. Il Troyes più spettacolare ma sfortunato e poco concreto.

Un benvenuto a tutti dallo stadio di Troyes, lo Stade de l’Aube. Oggi pomeriggio si affrontano i due club agli estremi della classifica del campionato francese. Contrapposti il Troyes (ultima in classifica) ed il PSG (prima in classifica).

Le aspettative dei parigini per l’incontro odierno sono, chiaramente, molto alte. Vincere è la parola d’ordine di Carlo Ancelotti quest’oggi.

Dalle formazioni ufficiali si notano subito le importanti assenze di Menez e Ibrahimovic (squalificati) per il PSG. In panchina si accomodano, fra gli altri, anche Beckham, Thiago Motta e Jallet.

Dopo 2’ i parigini si fanno avanti, Gameiro servito in profondità si ritrova da solo davanti al portiere del Troyes, Thuram Ulien. La sua conclusione è centrale, Thuram blocca. La risposta dei padroni di casa non tarda ad arrivare. All’8’ Nivet scarica palla al centro all’indirizzo di Darbion, il quale lascia partire un tiro che colpisce il palo. E’ ancora il Troyes a farsi pericoloso. Nivet vede Marcos in area, decide di servirlo ma la difesa parigina è brava a contrastare in tempo la conclusione del brasiliano Marcos. Il ritmo della gara, dopo questo avvio divertente, va lentamente calando e la partita arriva noiosamente al 45’. Ambedue le squadre tentano per tutto il primo tempo di passare in vantaggio senza però riuscirci effettivamente. Dopo i primi 45 minuti si fa notare positivamente Lucas Moura, ottimo in fase di palleggio. Per il Troyes, invece, buona prestazione fino a questo momento di Nivet che svolge molto bene il compito di regista della squadra.

Il secondo tempo parte alla grande per la squadra allenata da Ancelotti quando, al 47’, Lavezzi, lanciato a rete da Verratti, tira contro i piedi dell’estremo difensore del Troyes che mette quindi in corner. Al 48’ Sakho riceve palla all’interno dell’area di rigore avversaria, con un colpo di testa serve Matuidi che completamente solo conclude a lato un rigore in movimento. Il Troyes prova a reagire senza successo, anzi, viene beffata in contropiede. Al 64’ Van der Wiel si invola sulla fascia di destra, riesce a crossare palla in mezzo ma Lavezzi posizionato all’altezza del primo palo liscia il pallone. Con un po’ di fortuna però, sul secondo palo la sfera arriva sulle gambe dello smarcato Matuidi. Questa volta il francese non può sbagliare… conclude infatti a rete piazzando la palla di giustezza (guarda qui il gol). Dalla rete firmata dal PSG in poi, i parigini riescono a controllare la partita senza problemi e portano a casa tre punti conquistati con fatica.

Le valutazioni delle prestazioni singole dei giocatori, secondo il mio modo di vedere, premiano Lucas Moura tra i parigini e l’immenso portiere del Troyes, Thuram Ulien.

Da sottolineare la statistica che vede il club di Ancelotti alla prima vittoria senza Zlatan Ibrahimovic in campo. Fino ad oggi, su tre gare in cui lo svedese era stato assente, l’equipe della città di Parigi aveva racimolato solamente due pareggi ed una sconfitta. Concludendo con i numeri statistici, il PSG allunga la striscia di risultati senza sconfitte fra Ligue 1 e Champions League… 8 gare senza perdere.

Sarà interessante seguire la partita di domani che vedrà affrontarsi il Lille e la diretta inseguitrice dei parigini, il Marsiglia. In caso si sconfitta di quest’ultimi il PSG si ritroverebbe a 10 punti di distacco dalla seconda classificata. Senza voler dar niente per scontato, mi sento di poter affermare che per Ancelotti, Leonardo e tutti i giocatori del club con sede a Parigi si avvicina, a questo punto, ancora di più la vittoria del campionato francese.

COPY CODE SNIPPET

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.