Manchester City, Yaya Toure rinnova

A volte, anche gli sceicchi vanno al di là degli interessi economici, delle entrate e delle uscite della società e si lasciano trasportare dalle emozioni. Perché esistono circostanze in cui si tiene conto dai sentimenti e non dei soldi.

No, non è la conclusione di un libro di un vecchio saggio indiano, ma la storia che lega il Manchester City con Yaya Toure. A questo punto della carriera del giocatore (non più giovanissimo, 29 anni), lo sceicco Mansur avrebbe potuto tranquillamente dire no alle pretese economiche di Toure, per poi quest’estate intascarsi un bel po’ di milioni dall’Anzhi o da qualche altro club disposto a pagare il prezzo del cartellino del calciatore.

Così, però, non è andata. Le parti sono riuscite a trovare un accordo e il calciatore ivoriano vestirà la maglia dei Citizens fino al 2017 guadagnando circa 13 milioni l’anno. Si suppone, quindi, che quando terminerà questo contratto, Yaya Toure deciderà di “appendere le scarpe al chiodo”.

Subito dopo la firma, Yaya ha rilasciato queste dichiarazioni: ”Quando sono arrivato al Manchester City ho iniziato a sognare di vincere con questo club e adesso siamo una delle migliori squadre di qualsiasi competizione a cui prendiamo parte. Voglio vincere ancora con questa maglia per fare la storia del club – ha aggiunto – non potrò mai dimenticare come sono stato trattato dai fan fin da quando sono arrivato”.

 

COPY CODE SNIPPET

2 Commenti su Manchester City, Yaya Toure rinnova

  1. Un giocatore che viene da uno dei luoghi poveri del mondo che ha saputo conquistare i tifosi di una delle squadre più ricche del mondo. Grazie anche a Traore Aboukakar, meglio conosciuto come Abu, allenatore ivoriano come lui che adesso allena esordienti e giovanissimi di una piccola squadra dell'Emilia-Romagna, dove è arrivato ottenendo asilo politico

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.