Libertadores: il Velez si qualifica, il Palmeiras fa un passo avanti

Dopo la sospensione di due settimane a causa delle nazionali impegnate nelle qualificazioni ai mondiali, riprende la Coppa Libertadores ed entra nella fase decisiva per la qualificazione agli ottavi di finale. Cinque le gare in programma nella nottata europea, in pratica si completava al quarta giornata del Gruppo 2 e del Gruppo 6, mentre si giocava la quinta giornata per il Gruppo 4. Ma andiamo con ordine.

Incontro di maggior richiamo era quello valido per il Gruppo 2 tra Palmeiras e Tigre, un vero e proprio spareggio per evitare l’eliminazione con due giornate di anticipo. La partita non ha avuto storia con i brasiliani che hanno sconfitto facilmente il Tigre per 2-0 con reti di Caio e di Charles. Eppure le premesse non erano delle migliori per il Palmeiras che si è presentato a questa sfida decisiva con ben dieci assenze, ma i giovani chiamati in campo hanno saputo fornire un’ottima prestazione. E le cose sembravano peggiorare anche dopo quindici minuti quando l’attaccante Patrick Vieira si infortunava e al suo posto entrava il diciannovenne Vinicius, ma nell’azione immediatamente successiva alla sostituzione i brasiliani andavano in vantaggio: cross basso dalla sinistra del nuovo entrato e tocco decisivo in anticipo su portiere e difensori di Caio, l’attaccante brasiliano che segna il suo primo gol in assoluto su due partite giocate nella competizione internazionale. Dopo il gol il Palmeiras ha controllato il risultato e sinceramente non è stato un primo tempo entusiasmante dal punto di vista dello spettacolo. Decisamente migliore la ripresa con il Tigre che vedeva l’eliminazione avvicinarsi sempre di più, che ha provato il tutto per tutto e ha sfiorato la rete nei primi minuti con Botta, ma il tiro del trequartista argentino è stato respinto da Fernando Prass. Nel momento in cui sembrava che la reazione argentina potesse concretizzarsi, al decimo della ripresa era ancora Vinicius che serviva un assist perfetto per Charles che di interno destro colpiva di precisione e chiudeva l’incontro sul 2-0: anche per il centrocampista brasiliano si è trattato della prima rete in Coppa Libertadores. Vittoria meritata per il Palmeiras che sale a quota 6 punti in classifica dietro ai paraguaiani del Libertad, in testa con 8 punti. Solo l’aritmetica tiene vive le speranze per il Tigre ultimo a 3 punti, dietro lo Sporting Cristal che attualmente è a 5 punti. La settimana prossima, con lo svolgimento della quinta giornata, con Tigre-Sporting Cristal e Palmeiras-Libertad potremmo avere già le idee più chiare riguardo a questo girone.

Nel Gruppo 4 raggiunge l’obiettivo il Velez Sarsfield qualificandosi per gli ottavi di finale con una gara di anticipo dopo la vittoria per 3-1 in Cile in casa del Deportes Iquique. Già al 7° passa il Velez con il difensore Dominguez che su calcio di punizione, probabilmente deviato dalla barriera, insacca alle spalle di Naranjo; così la partita già difficile per i padroni di casa, diventava proibitiva, anche perché il pressing alto e i ritmi imposti dalla squadra argentina mettevano sistematicamente in difficoltà i cileni. Al 20° Romero (nella foto la sua esultanza) segnava il gol del 2-0: approfittando di un rinvio errato della difesa del Deportes, il centrocampista nazionale under 20, calciava dal limite dell’area trovando l’angolo basso. Il doppio vantaggio è però riuscito a generare una reazione tra i padroni di casa che hanno iniziato a guadagnare metri e a farsi vivi pericolosamente nell’area argentina a più riprese, fino al calcio di rigore fischiato per una netta spinta di Papa: dal dischetto si presenta Diaz, ma il portiere del Velez respinge distendendosi sulla sua destra. Continua però la pressione dei cileni che a cinque minuti dal termine del primo tempo accorciano le distanze con Villalobos, che salta Dominguez in area a batte l’incolpevole Sosa, segnando il suo quarto gol in questa competizione. La sensazione nell’intervallo è quella di poter assistere ad un secondo tempo con lo stesso filone della seconda parte dei primi quarantacinque minuti, ma al 6° il Velez ristabilisce le distanze con Copete che raccoglie un perfetto assist di Papa al termine di una percussione in area. Questa volta i cileni sembrano non crederci più e anzi è il Velez a sfiorare in un paio di occasioni la quarta rete. Finisce così 3-1, col Velez che guida in testa la classifica a 12 punti, davanti all’Emelec a 9, Penarol a 6 e Deportes Iquique a 3. Infatti nell’altra gara del girone gli ecuadoriani dell’Emelec hanno battuto con un classico 2-0 il Penarol, guadagnando tre punti fondamentali in vista qualificazione.

Nel Gruppo 6, forse quello più povero dal punto di vista tecnico, il Santa Fè ha vinto 1-0 contro il Cerro Porteno, mentre i colombiani del Deportes Tolima hanno vinto 3-0 in Perù in casa del Real Garcilaso. La situazione del girone, a due partite del termine, vede solo l’eliminazione del Cerro Porteno ancora fermo a 0, mentre è bagarre tra le altre tre squadre con Santa Fe in testa a 8 e Deportes Tolima e Real Garcilaso dietro a 7.

Il programma di oggi vede in campo tra le big il Boca Juniors contro il Barcelona, il Corinthians in Colombia in casa del Millonarios e l’ennesima sfida Brasile Argentina tra Atletico Mineiro e Arsenal de Sarandi.

COPY CODE SNIPPET

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.