Liga, il Depor torna in corsa per la salvezza; l’Atletico fallisce il sorpasso al Real

Domenica di Pasqua che regala spettacolo ed emozioni nella Liga. Vediamo come sono andate le quattro partite disputate oggi, prima dei due posticipi che chiuderanno la 29esima giornata lunedì sera (Athletic Bilbao-Granada e Betis-Getafe). Clicca sulle partite per guardare gli highlights

VALLADOLID-OSASUNA 1-3. 11′ Aut.Ruben (V), 50′ e 60′ Kike Sola, 69′ De Las Cuevas

Vittoria da salvezza per l’Osasuna di Mendilibar, al ritorno nello stadio che lo vide protagonista di una sfortunata retrocessione tre anni fa. Allo Zorrilla di Valladolid l’undici di Pamplona rimonta lo svantaggio iniziale e finisce per chiudere in bellezza, 3-1, un incontro nient’affatto facile. Djukic ritrovava Ebert, giocatore rivelazione di questa Liga e ad un passo dall’Atletico Madrid, dal primo minuto ma il tedesco non incideva più di tanto. All’11’, comunque, pucelanos in vantaggio: clamoroso autorete di Ruben che anticipa di testa Andres Fernandez. Il portiere ospita evitava poi uno scarto maggiore prima dell’intervallo, sventando il raddoppio prima a tu per tu con Oscar, poi deviando la conclusione insidiosa di Manucho dalla distanza. Poco prima del riposo, l’Osasuna dà segni di risveglio: Nino spreca una clamorosa opportunità davanti a Dani Hernandez.

Mendilibar rivoluziona l’assetto tattico nell’intervallo e viene premiato con una grande ripresa dei suoi: la doppietta di Kike Sola (la punta arriva a nove gol in campionato) nel primo quarto d’ora serve già a ribaltare il punteggio: il numero 7 prima approfitta della corta deviazione di Hernandez sulla conclusione di De Las Cuevas, poi risolve – ancora di testa – un’azione confusa dopo un calcio d’angolo. Il sigillo di De Las Cuevas (clamoroso errore di Omar) sigillava i tre punti degli ospiti che vantano ora un vantaggio di 7 punti sulle terzultime. Il Valladolid (Djukic rammaricato a fine match), resta a quota 35, a +11 dalla retrocessione, ma toccherà svegliarsi subito e ricominciare a vincere tra le mura amiche (quattro partite senza vittoria) per evitare un finale di stagione al cardiopalma.

MAIORCA-DEPORTIVO LA CORUNA 2-3. 19′ Victor (M), 27′ Silvio, 48′ Marchena, 60′ Riki, 86′ Nsue (M)

Prima vittoria fuori casa della stagione, seconda consecutiva (prima volta) e miracolo un filo più vicino: il Deportivo La Coruna, a Maiorca, fa il pieno di punti e fiducia. I galiziani restano ultimi e a -4 dal Saragozza quartultimo, ma è una situazione che fino a un mese fa era impensabile. Continuano invece i problemi, soprattutto casalinghi, del Maiorca a cui non è bastato l’arrivo di Manzano in panchina:  gli isolani sono terzultimi e vantano solo un punto in più rispetto agli avversari odierni.
Meglio il Maiorca (Tissone recuperato e schierato titolare) ad inizio match: al 19′ è quasi naturale il vantaggio, firmato da Victor con una conclusione dal limite dell’aria deviata da Silvio. Proprio il terzino sinistro si rendeva protagonista qualche minuto dopo del pareggio: gran discesa sulla fascia e perfetta conclusione a girare sul secondo palo, dopo essersi accentrato. Il Depor vola sulle ali dell’entusiasmo e ad inizio ripresa trova il vantaggio con la deviazione sottomisura di Marchena. Gli uomini di Vazquez, poi, addirittura triplicano con Riki che appoggia a porta vuota dopo una splendida azione di Pizzi, migliore in campo assieme a Giovani dos Santos. Tardiva la reazione dei padroni di casa (Hemed spreca una buona occasione) che accorciano nel finale con Nsue. 

ESPANYOL-REAL SOCIEDAD 2-2. 9′ Sergio Garcia, 23′ Zurutuza (RS), 39′ Stuani, 76′ Javi Lopez (aut) (RS)

Il sogno Champions resta vivissimo: la Real Sociedad stacca nuovamente il Malaga e conquista il quarto posto solitario, a +1 dagli andalusi. Oggi, però, i ragazzi di Montanier, oltre a non andare oltre uno stentato pareggio, sono mancati in personalità e gioco nella comunque ostica trasferta di Cornellà El Prat contro l’Espanyol. Catalani in vantaggio al 9′: perfetto suggerimento in mezzo di Simao, raccolto e trasformato del sempreverde Sergio Garcia. La Real Sociedad, che allunga la striscia di imbattibilità a 8 partite, pareggia 15 minuti dopo: uscita scomposta di Casilla, la respinta capita sul destro di Zurutuza che di prima e al volo realizza nella porta sguarnita. L‘Espanyol non demorde e trova il nuovo vantaggio al 39′: perfetto cross di Sergio Garcia e deviazione volante di Stuani per il 2-1. Meglio, molto meglio gli uomini di Aguirre che sfiorano più volte il 3-1 ma subiscono il pari al 76′: gran lancio per Agirretxe che sbaglia il controllo ma trova la deviazione di Javi Lopez che beffa Casilla. FInale generoso per entrambe, ma il 2-2 non si sblocca: è un punto che può andare bene ad entrambe.

ATLETICO MADRID-VALENCIA 1-1. 5′ Jonas (V), 6′ Falcao

Il Valencia, al Vicente Calderon, dimostra una volta di più di essere la candidata numero uno per il quarto posto nella Liga. Gran primo tempo degli uomini di Valverde che dominano in lungo e in largo per tutto il primo tempo, trovando anche il vantaggio per merito di Jonas, rilanciato alla grande nella nuova gestione del tecnico ex Olympiakos. La reazione dei padroni di casa è veemente, tanto da far raggiungere il pareggio praticamente un minuto dopo: é Falcao a bucare Diego Alves, dopo essere scattato sul filo del fuorigioco. Il Valencia, bene Piatti, è attivo per tutto il primo tempo, ma si spegne nella ripresa e subisce il ritorno dei colchoneros. Buone chances sprecate nella ripresa da Diego Costa & company, il Calderon non sembra più il fortino macina-punti che si è visto per gran parte della stagione. Alla fine l’1-1 accontenta gli ospiti che restano a 2 punti dal quarto posto, vengono scavalcati dal Malaga ma tornano a casa con una buona dose in più di fiducia. Simeone, intanto, fallisce sia il controsorpasso al Real Madrid, sia il tentativo di ridurre a 12 le distanze dal Barcellona capolista.

COPY CODE SNIPPET
About Alfonso Alfano 1738 Articoli
Sono Alfonso Alfano, 32 anni, della provincia di Salerno ma da anni vivo in Spagna, a Madrid. Appassionato di sport (calcio, tennis, basket e motori in particolare), di tecnologia, divoratore di libri, adoro scrivere e cimentarmi in nuove avventure. Conto su svariate e importanti esperienze sul Web.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.