Ligue 1: il Saint-Etienne rallenta ancora

In attesa dei posticipi di Pasqua, il risultato più importante di un profilico sabato di Ligue 1 (ben 24 reti in 6 partite) è senza dubbio il pareggio del Saint-Etienne che perde la possibilità di sopravanzare per qualche ora il Marsiglia sul podio. In coda, invece successo vitale per il Nancy che si porta la penultimo posto a due passi da una zoan salvezza che fino a poche settimane fa rappresentava un miraggio.

 TROYES – SAINT-ETIENNE 

Nell’anticipo pomeridiano del sabato, passo falso del Saint-Etienne che fallisce l’occasione per superare il Marsiglia, impegnato domani a Nizza, facendosi rimontare due volte da un Troyes mai domo. Le reti che portano al terzo pareggio consecutivo dei verdi giungono tutte in uno scoppiettante primo tempo, mentre nella ripresa i padroni di casa hanno badato soprattutto a controllare un risultato che mantiene in vita qualche speranza di salvezza. Vantaggio verde dopo otto minuti con Aubameyang che deviava di testa un tiro di Guilavogui. Il Saint-Etienne falliva il raddoppio e al 25′ Faussurier pareggiava i conti sorprendendo Ruffier sul primo palo. Nuovo vantaggio ospite poco dopo la mezz’ora con Brandao, tuttavia otto minuti più tardi un colpo di testa di Nivet riequilibrava le sorti. Nella ripresa, occasioni per Aubemayang e Hamouma ma il risultato non cambiava più.

BORDEAUX-LORIENT

Tra due squadre che probabilmente non hanno più niente da chiedere a questo campionato finiva con un pareggio che permetteva a entrambe di muovere la classifica. Partivano meglio i girondini che inquietavano Audard in differenti occasioni, in particolare con Obraniak e Diabaté, ma nel finale del primo tempo era il Lorient ad emergere: al 38′ Aliadière prendeva le misure a Carrasso quindi tre minuti dopo sbloccava il risultato. Nella ripresa, arrembaggio del Bordeaux con il portiere ospite che chiudeva la saracinesca fino al minuto 88, in cui, proprio un errore dello stesso Audard spalancava le porte del giusto pareggio a Obraniak.

AJACCIO-TOULOUSE

Colpo esterno del Toulouse in una partita ricca di goal che fa ripiombare l’Ajaccio nella lotta per non retrocedere visti i risultati in coda alla classifica. Al 18′ Zebina anticipava Mutu di testa, ma beffava il proprio portiere portando in vantaggio i corsi. Non passava nemmeno un quarto d’ora ed il risultato era capovolto: prima Didot e poi Tabanou ribaltavano le sorti, tuttavia a quattro minuti dall’intervallo Mutu riportava in parità le sorti della gara. Nella ripresa, la contesa sembrava spegnersi gradulamente fino al calcio di rigore concesso al Tolouse al 79′ che Capoue trasformava spaizzando Ochoa.

EVIAN-REIMS

Pareggio insperato ma importantissimo per l’Evian che riagguanta allo scadere lo scontro salvezza contro il Reims. La partita si accendeva subito ed il protagonista, nel bene e nel male, era Ayité. All’11’ portava in vantaggio il Reims prendendo in contropide Laquait, ma quattro minuti più tardi di faceva espellere per un brutto intervento su Ninkovic. Nonsotante l’inferiorità numerica, gli ospiti tenevano testa all’Evian e a metà secondo tempo raddoppiavano con Courtet. Il doppio vantaggio durava solo un minuto poiché Sagbo riduceva le distanze, quindi, dopo un goal annullato, in pieno recupero il giovane N’Sikulu siglava la rete del definitivo 2-2.

RENNES-NANCY

Il colpo della serata è quello del Nancy che nei minuti finali espugna il campo di un Rennes sempre più allo sbando e con la testa già rivolta all’unico obiettivo stagionale in cui i rososneri sono ancora in lizza, la Coppa di Lega. Primo tempo equilibrato tra le due formazioni con gli ospiti a cercare la soluzione in contropiede e i padroni di casa che sfioravano il goal con Makoun. Nella ripresa, bretoni ancora vicini al vantaggio, tuttavia al 79′ un tiro al volo di Ayasse portava in vantaggio il Nancy che poco prima dello scadere chiudeva i conti con Bakar, rilanciandosi completamente nella lotta per la salvezza.

VALENCIENNES-BASTIA

Impresa del Bastia che al termine di un match ricco di reti si è imposto sul Valenciennes, mettendo un’ipoteca sulla salvezza. Altalena di emozioni già nella prima parte di gara con le reti di Gomis e Danic (su rigore) per i locali, intervallati da un goal di Maoulida per i corsi. Al quarto della ripresa, Maoulida pareggiava di testa e per lungo tempo la gara sembrava potersi concludere in parità, prima di un finale al cardiopalma. Thauvin trasformava due volte un penalty fatto ribattere dall’arbitro, quindi realizzava la doppietta personale in contropiede e a nulla serviva la terza rete del Valenciennes, giunta con Pujol dopo cinque minuti di recupero.

Clicca sulla partita per vedere gli highlights

Troyes – Saint Etienne 2-2 (8′ Aubameyang, 25′ Faussurier, 31′ Brandao, 39′ Nivet)

Bordeaux – Lorient 1-1 (42′ Aliadière, 88′ Obraniak)

Ajaccio – Toulouse 2-3 (18′ aut. Zebina, 25′ Capoue, 32′ Tabanou, 41′ Mutu, 79′ rig. Capoue)

Evian – Reims 2-2 (12′ Ayite, 67′ Courtet, 68′ Sagbo, 91′ Nsikulu)

Rennes – Nancy 0-2 (78′ Ayasse, 89′ Bakar)

Valenciennes – Bastia 3-4 (10′ Gomis, 20′ Maoulida, 30′ rig. Danic, 49′ Maoulida, 84′ rig. e 89′ Thauvin, 95′ Pujol)

COPY CODE SNIPPET
About Mattia Rossi 767 Articoli
Ligure, classe 1985, da diverso tempo seguo il calcio francese. Per questioni geografiche e culturali, non potevo far altro che appassionami all'AS Monaco, benchè mi piaccia seguire anche le altre competizioni nazionali (sia professionistiche che amatoriali), in particolar modo la magica Coppa di Francia.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.