L’intervista – TCE presenta… Holender: “Lanzafame ci aiuterà, voglio la Premier ma per ora non dico niente!”

Tuttocalcioestero.it vi presenta oggi una stella piccolina ma grande in prospettiva futura, Filip Holender, ragazzo nato nel 1994 in Serbia. Filip è un attaccante esterno – può essere schierato anche come seconda punta – e milita nel campionato ungherese, precisamente nell’Honved Budapest. Di questo ragazzo parlano molto bene il suo attuale allenatore, Marco Rossi – da calciatore ha giocato con la maglia di Piacenza, Sampdoria e Brescia dove ha chiuso la sua carriera – e Davide Lanzafame trasferitosi proprio nel team della capitale dell’Ungheria nell’ultima finestra di mercato.Entrambi condividono la stessa idea, Filip è un ragazzo dotato di grande tecnica e velocità, e se continuerà ad essere umile impegnandosi come adesso in ogni allenamento ha un futuro garantito nel mondo del calcio.

Benvenuto su TCE, racconta che tipo di calciatore sei a tutti i lettori.
Buonasera, e un saluto a tutti i lettori di tuttocalcioestero. Sono un calciatore offensivo, che predilige giocare sugli esterni per sfruttare la mia rapidità e il dribbling. Giocando soprattutto con il piede destro, vengo di solito impiegato sulla sinistra in modo da potermi accentrare sul mio piede preferito.

Preferisci giocare largo in un 4-3-3 – modulo che adotta la tua squadra – oppure più vicino alla porta a fianco di una prima punta, sfruttando magari il suo lavoro?
Beh,credo che l’attuale modulo sia perfetto per le mie caratteristiche, così posso sfruttare la mia velocità e posso anche aiutare la squadra in fase difensiva. Non amo essere schierato seconda punta, o meglio non riesco ad esprimermi al massimo delle mie potenzialitá, anche se posso giocarci tranquillamente. 

Come mai un calciatore serbo, e giovane come te, non gioca in patria ma nel campionato ungherese ?
Mi sono trasferito in Ungheria a 14 anni, alcuni manager mi hanno prospettato il trasferimento e parlato molto bene delle strutture giovanili. Sono venuto a vedere e sono rimasto molto sorpreso dall’academy e dall’ottimo staff.

In un’intervista Davide Lanzafame – tuo attuale compagno di squadra – ha dichiarato che hai grandi margini di crescita. Come si è inserito l’ex juventino nel gruppo e cosa pensi di lui?
Si trova molto bene con noi, merito soprattutto del nostro mister che parla la sua lingua. È un ragazzo molto gentile e sempre disponibile, ci aiuterà molto in questo finale di stagione. 

Quali sono i tuoi idoli e la società dove sogni di giocare ?
Ammiro due calciatori principalmente, Cristiano Ronaldo a cui mi ispiro visto che gioco nel suo ruolo, l’altro è invece Fernando Torres. La squadra per cui tifo e dove un giorno vorrei giocare è il Liverpool.

C’è qualche mister al quale sei particolarmente legato ?
In realtà di mister ne ho avuti tanti, ma non mi sono legato particolarmente con nessuno, anche se da tutti ho imparato qualcosa. Mi sento di ringraziare invece la mia famiglia e prima di tutto mio padre, che mi ha dato la possibilità di seguire il mio sogno e di realizzarlo facendo anche dei sacrifici.

Fuori dal campo di calcio, quali sono i tuoi hobby ?
Fuori dal calcio amo praticare nel tempo libero altri sport, come basket, nuoto e tennis; sfruttando le ottime strutture del nostro centro sportivo.

Quale ritieni sia il campionato più adatto alle tue caratteristiche ?
Il mio sogno è la Premier League, credo che ogni giocare aspiri ad arrivare nel campionato inglese. Nel mio tempo libero amo seguire la stagione ed il Liverpool.

Quale rapporto hai con il tuo mister – raccontiamo che abbiamo dovuto chiedere il suo consenso per questa intervista – che ti ha promosso in prima squadra.
Vero è stato difficile da convincere (ride, ndr). Mi trovo molto bene, mi sta insegnando molto e devo solo ringraziarlo per l’opportunità che mi concede.

Nel tuo futuro, c’è già qualche richiesta, e dove ti vedi nei prossimi anni ?
Per adesso nulla di concreto, anche se ci fosse non potrei dirlo. In realtà penso prima di tutto ad allenarmi e dare il massimo quando vengo chiamato in causa.Nei prossimi anni vedremo.

COPY CODE SNIPPET

1 Commento su L’intervista – TCE presenta… Holender: “Lanzafame ci aiuterà, voglio la Premier ma per ora non dico niente!”

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.