VIDEO – Uruguay-Paraguay 1-1, la celeste non sa più vincere

All’Estadio del Centenario di Montevideo va in scena una partita maschia, tanto che sembra di assistere a un match di serie minore di qualche squadra del profondo sud Italia, insomma, ce le si dà di santa ragione. Ben cinque ammoniti nel primo tempo, la partita non regala grande spettacolo, il primo tempo è un farraginoso studiarsi con scatti di isteria agonistica da una parte e dall’altra. Bisogna aspettare fino al secondo minuto di recupero del primo tempo per assistere alla prima vera occasione da goal della gara. Su calcio d’angolo dell’Uruguay, ottenuto dopo una violentissima conclusione in porta di Lodeiro, il portiere paraguaiano Barreto esce a farfalle lasciando la porta totalmente sguarnita sul colpo di testa di Luis Suarez, che finisce però alto di poco.

Si va negli spogliatoi, e il secondo tempo della partita si rivela più concreto e meno avaro a livello di episodi. L’Uruguay prende in mano il pallino del gioco, e complice l’ingresso di Cavani comincia a torchiare gli avversari. Il Matador al ’52 si vede non concedere un rigore su palese abbraccio in area di rigore, e al ’70 è ancora lui a rendersi protagonista,  anche se in negativo: palla che spiove in area, il bomber del Napoli può concludere solissimo da due passi ma calcia fra collo e caviglia mandando la palla sbilencamente a lato.

La partita sembra destinata a chiudersi a reti inviolate, ma negli ultimi dieci minuti succede di tutto. All’80 Suarez sfrutta un cross pennellato di Lodeiro e conclude in rete al volo. E’ 1-0 Uruguay. Il Paraguay però non molla, e solo sei minuti dopo, al primo errore della difesa albiceleste, con il nuovo entrato Benitez punisce cinicamente Muslera che si vede passare la sfera sotto le gambe.  Negli ultimi minuti si prova a dar fondo alle ultime energie, ma le squadre sono stanchissime: finisce 1-1. Un pareggio che serve pochissimo all’Uruguay, in bilico fra paradiso e inferno nel girone Conmenbol, e ancor meno al Paraguay, che limita i danni ma si ritrova ancora invischiato in una posizione di classifica disastrosa.

GUARDA QUI GLI HIGHLIGHTS 

COPY CODE SNIPPET
About Alessio Dell'Anna 130 Articoli
Intrattenitore nel mondo della comunicazione con la passione per il calcio d'antan, è un solista dentro e fuori dal campo, che predica da numero 7 ma razzola da numero 9. Fra il 98' e il 2002 ha inscenato ben 824 repliche dei Mondiali di calcio nella sua cameretta, e ricerca oggi la magia del calcio di un tempo nei campionati con un debito pubblico pericolosamente oltre la soglia di guardia.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.