Rassegna Stampa – The Indipendent: Micheal Owen, l’estasi e l’agonia

Negli occhi abbiamo ancora l’immagine di quel ragazzo con indosso la maglia numero 20 che esulta dopo un gran gol all’Argentina durante i mondiali di Francia 98, da allora sono passati 15 e quel ragazzo è diventato un 33enne che ha deciso di dire addio al calcio. Micheal Owen ha comunicato la decisione di appendere gli scarpini al chiodo dopo momenti gloriosi – come quello appena descritto – e ancora più dolori. Un talento che non è riuscito a esprimersi come avrebbe potuto, infortuni e scelte sbagliate come il trasferimento a Madrid ne hanno limitato la portata.

Pallone d’oro nel 2001, l’attaccante di Chester è comunque uno dei personaggi che hanno scritto la storia recente del calcio inglese e il The Indipendent, con un pezzo a cura di James Lawton (giornalista sportivo dell’anno nel 2011), ne vuole ripercorrere la carriera dagli esordi a Liverpool fino all’epilogo con lo Stoke City.

COPY CODE SNIPPET
About Paolo Bardelli 2030 Articoli
Nato ad Arezzo nei meravigliosi anni '80, si innamora prestissimo del calcio e non avendo piedi fini decide di scriverlo. Ha lavorato nella redazione del Guerin Sportivo e per tre anni cura la rubrica "Dalla A alla Z". Numerose collaborazioni nel corso degli anni con testate tra le quali tuttomercatoweb.com, ilsussidiario.net e il mensile Calcio 2000. Nel 2012 insieme ad Alfonso Alfano crea tuttocalcioestero.it. E ne è molto orgoglioso.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.