Ligue 1: colpaccio dell’Evian a Lille, poker del Lorient, Sochaux al terz’ultimo posto

La ventinovesima giornata si conferma poco fortunata per le compagini più in vista del campionato: dopo il pareggio interno del Marsiglia e la pesante sconfitta del Lione, tocca al Lille (1-2 contro l’Evian) ed al Montpellier (1-1 contro il Troyes) perdere importanti punti nella lotta per un posto in Europa. In coda, si muove la situazione nelle zone calde, con il Sochaux ora da solo al terz’ultomo posto della Ligue 1.

 

LILLE – EVIAN

Colpaccio esterno dell’Evian che espugna il terreno del Lille e bissa il largo successo di sabato scorso ottenuto a spese del Sochaux. Per i padroni di casa giunge, invece, una battuta d’arresto che mette fine alla striscia positiva, rallentando la corsa della squadra di Rudi Garcia verso i quartieri alti della classifica. Come da pronostico, Lille in vantaggio al 7′ con Kalou che raccoglieva un servizio di Sidibé e spediva alle spalle di Laquait. Alle mezz’ora, però, l’Evian riportava in equlibrio il risultato con Khlifa, al terzo goal in due partite. Al 67′, una sfortunata autorete di Kalou su colpo di testa di Koné permetteva agli ospiti di firmare un clamoroso sorpasso e lo stesso ivoriano era nuovamente protagonista in negativo cinque minuti più tardi quando calciava alle stelle un calcio di rigore. L’Evian resisteva fino al triplice fischio finale, salendo al quindicesimo posto prima della pausa del campionato.

 

LORIENT – BREST

Nel derby bretone, tutto facile per i padroni di casa che battono nettamente il Brest, lasciandolo nella scomoda posizione di quart’ultimo in classifica con un solo punto sulla zona retrocessione. Gara virtualmente chiusa già nel primo tempo e messa in discesa dopo soli otto minuti. Al 3′ conclusione di Corgnet respinta da Thebaux che, tuttavia, non poteva nulla sulla ribattuta di Quercia che sbloccava il risultato. Passavano cinque giri di lancette e questa volta una respinta di Thebaux su tiro di Monnet-Paquet veniva ripresa da Jouffre che ribadiva in rete. Sul finire della prima frazione, il Lorient chiudeva virtualmente la sfida con Lautoa che di prima intenzione, dal limite dell’area, non lasciava scampo all’estremo difensore avversario. Nella ripresa, il Brest provava in tutti i modi ad accorciare le distanze, ma all’81’ Sunu coglieva scoperta la difesa ospite e trafiggeva Thebaux per la quarta volta.


MONTPELLIER – TROYES

Passo falso interno del Montpellier che sembra aver perso lo smalto delle scorse settimane e deve accontentarsi di un pareggio contro il Troyes, penultimo. Avvio ideale dei campioni in carica che sbloccavano il risultato al 7′ con un tiro al volo di Charbonnier su cross di Congré. Nonostante il vantaggio, i padroni di casa continuavano a spingere per cercare il raddoppio e al 35′ Belhanda sfiorava la rete con un gran tiro dalla distanza. Al 50′, a sorpresa, gli ospiti pervenivano al pareggio in contropiede con il diciassettenne Jean che, servito da Marcos, faceva partire un gran tiro su cui Jourdren non poteva nulla. Tutto da rifare, dunque, per il Montpellier che si gettava alla ricerca del raddoppio, ma trovava un Thuram eccellente che congelava il risultato di parità fino al termine.

 

REIMS – RENNES

Dopo il pesante ko nel derby contro il Troyes, il Reims si riscatta superando di misura un deludente Rennes. Nella prima parte di gara, ospiti vicini al goal con Teophile-Catherine ed Erding ma al 32′ Fofana, approfittando di un’uscita a vuoto di Costil, metteva in rete di testa. Prima dell’intervallo, Diego cercava invano il raddoppio, quindi nella ripresa, i padroni di casa si limitavano ad una gara di sacrificio con i rossoneri che sfioravano il goal in più occasioni: Pitroipa non trovava lo specchio della porta, mentre una gran botta di Alou Diarra si stampava contro il palo. Nel finale, la pressione del Rennes scemava ed il Reims conquistava tre punti importantissimi.

 

SOCHAUX – VALENCIENNES

Pareggio che soddisfa solamente gli ospiti nella sfida tra Sochaux e Valenciennes. Avvio con polemiche quando dopo due minuti un colpo di testa di Kanté veniva respinto probabilmente oltre la linea da un difensore senza che l’arbitro convalidasse il goal. Il vantaggio dei locali era rimandato di soli sei minuti, con Boudebouz che ribadiva in rete una respinta di Pennetau su tiro di Roudet. Il Sochaux sfiorava il raddoppio con lo stesso Boudebouz e Bakambu, ma all’intervallo si andava sullo 0-0. Al 55′ la traversa negava la gioia del goal a Kanté, quindi nel finale, a sorpresa, Nguette prendeva in velocità la difesa locale e trafiggeva Pouplin. Per il Sochaux, un pareggio che sa di sconfitta ed una classifica che si fa preoccupante (terz’ultimi con 28 punti in 29 partite).

 

Lille – Evian 1 – 2 (7′ Kalou, 30′ Khlifa, 67′ aut. Kalou)

Montpellier – Troyes 1 – 1 (7′ Charbonnier, 50′ Jean)

Lorient – Brest 4 – 0 (3′ Quercia, 8′ Jouffre, 39′ Lautoa, 81′ Sunu)

Reims – Rennes 1 – 0 (32′ Fofana)

Sochaux – Valenciennes 1 – 1 (8′ Boudebouz, 82′ Nguette)

COPY CODE SNIPPET
About Mattia Rossi 767 Articoli
Ligure, classe 1985, da diverso tempo seguo il calcio francese. Per questioni geografiche e culturali, non potevo far altro che appassionami all'AS Monaco, benchè mi piaccia seguire anche le altre competizioni nazionali (sia professionistiche che amatoriali), in particolar modo la magica Coppa di Francia.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.