VIDEO – Lazio-Stoccarda 3-1: Kozak trascina i biancocelesti ai quarti

Più che all’Olimpico, questa sera sembrava che la Lazio stesse giocando a Formello; non solo per l’assenza dei tifosi ma anche per la scioltezza con cui hanno eliminato lo Stoccarda. Se già prima della gara il passaggio del turno dei tedeschi sembrava pura utopia, dopo il triplice fischio si può dire che la vittoria non è mai stata in discussione. Al terzo minuto arriva il primo lampo della Lazio con un tiro dalla distanza di Onazi che si spegne sul fondo.

Lo Stoccarda risponde subito con Holzhauser: l’austriaco calcia da fuori area ma Marchetti è bravo a deviare la palla insidiosa in angolo. Il vantaggio della Lazio non tarda ad arrivare. Al sesto minuto, Radu crossa basso e teso dalla sinistra in area, Kozak è bravo ad intervenire per primo e segna con un tapin da posizione ravvicinata.

Il raddoppio è immediato: Hernanes lancia con precisione chirurgica Kozak,bucando la debole difesa dello Stoccarda. Anche in questo caso, l’attaccante ceco infila  Ulreich calciando forte sotto la traversa collezionando così la nona marcatura nella competizione europea (8′). Al 18′ arriva la prima vera occasione per lo Stoccarda: Okazaki crossa basso dalla destra, Ciani devia e la palla arriva improvvisamente a Ibisevic, il quale non è abbastanza lesto nel calciare subito in porta da posizione ravvicinata.

Per tutto il resto del primo tempo, la partita è monotona e il ritmo di gioco è basso; lo Stoccarda cerca di impensierire la Lazio sulle fasce ma non riesce mai a creare occasioni da gol. I biancocelesti si rendono pericolosi con una punizione dalla distanza di Candreva, Ulreich non trattiene ma sulla respinta non interviene nessun giocatore della Lazio. Unica nota dolente è l’infortunio che ha rimediato Marchetti in uno scontro con Ibisevic, collusione che ha costretto il portiere ad abbandonare il terreno di gioco.

 

 

Il secondo tempo si apre con uno Stoccarda molto più determinato: al 52′ Sakai raccoglie un passaggio arretrato dal fondo e calcia di prima dal limite dell’area ma il tiro viene respinto da Bizzarri in angolo. Da quest’ultimo, i tedeschi creano una nuova occasione: la palla crossata in mezzo carambola appena fuori area dove Holzhauser la calcia di prima. Anche in questo caso Bizzarri devia in corner.

Al 62′ arriva il gol dell’uno a due: Hejnal calcia di prima una palla respinta in malo modo dalla difesa della Lazio; l’ungherese calcia forte verso l’angolino basso dove Bizzarri non può arrivare. Pochi minuti più tardi, lo Stoccarda va vicino al gol del pareggio con Okazaki che calcia alto da un cross dalla tre-quarti e con Gentner che calcia al volo in area col sinistro ma Bizzarri respinge abilmente in angolo.

E’ evidente che la Lazio abbia un po’ mollato sul piano dell’aggressività e della corsa. La partita prosegue blanda, il possesso di palla lo fa lo Stoccarda mentre la Lazio si preoccupa di difendersi e ripartire in contropiede, come quando Kozak ha l’opportunità di segnare il suo terzo gol: da posizione ravvicinata tira addosso al portiere. Il gol della tripletta arriva immediatamente dopo: l’attaccante ceco raccoglie di testa un cross dalla destra e infila facilmente Ulreich. Anche in questo caso la difesa dello Stoccarda si è dimostrata assolutamente inefficace.

Ottima prestazione quindi per la Lazio che, dopo aver eliminato Borussia Moenchengladbach e Stoccarda, diviene la prima squadra italiana a raggiungere i quarti di finale di Europa League.

Clicca qui per highlights

 

COPY CODE SNIPPET

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.