Libertadores: la situazione aggiornata

Tempo di bilanci di metà cammino per le partecipanti alla Coppa Libertadores, dopo che negli 8 gironi si sono completate le tre giornate del girone di andata; come capita ogni anni in questa competizione, spettacolo e sorprese non stanno mancando, con qualche squadra favorita che sta incontrando grandi difficoltà e qualche matricola che si sta mettendo alla ribalta del calcio internazionale. Ma vediamo la situazione di classifica, girone per girone.

Nel Gruppo 1 con la vittoria in casa del Boca Juniors, gli uruguaiani del Nacional di Montevideo hanno fatto un grosso passo verso la conquista degli ottavi di finale, andando in testa con 7 punti; al secondo posto il Deportivo Toluca con 4 punti che con ogni probabilità si giocherà il secondo posto proprio contro il Boca, partendo dal vantaggio di doverlo affrontare in Messico dopo aver vinto l’andata per 2-1 a Buenos Aires; chiude al quarto posto il Barcelona con 2 punti che non deve più sbagliare per sperare nel passaggio.

Il Gruppo 2 è uno tra i gironi dove si sono registrate le massime sorprese rispetto alle previsioni inziali: guidano i paraguaiani del Libertad con 7 punti, davanti ai peruviani dello Sporting Cristal con 4; le due favorite, Palmeiras e Tigre seguono a 3 punti e la prossima sfida tra queste due squadre in programma il 3 aprile in Brasile, sarà un vero e proprio spareggio dentro o fuori.

Diversamente dal precedente il Gruppo 3 sta rispettando le previsioni della vigilia, con l’Atletico Mineiro in testa a punteggio pieno, gli altri brasiliani del Sao Paulo (tra i favoriti della competizione) a 7 punti e a seguire i boliviani dello Strongest a 3 punti e l’Arsenal de Sarandì che è praticamente già eliminato con 1 solo punto.

Il Gruppo 4 è senza dubbio quello in cui regna il massimo equilibrio: in testa a 6 punti ci sono tre squadre, il Velez, il Penarol el’Emelec, che però ha già giocato la quarta partita contro i cileni del Deportes Iquique che chiudono a 3 punti. Praticamente la partita in programma martedì notte tra Velez e Penarol sarà decisiva per la qualificazione in caso di vittoria di una delle due squadre.

Anche il Gruppo 5 in testa presenta una sorpresa con i messicani del Tijuana che conducono a punteggio pieno; sorpresa non tanto per la qualità della squadra messicana, ma quanto per il fatto che in questo girone militano i brasiliani del Corinthians, vincitori dell’edizione uscente e grossi favoriti per il bis in questa stagione. Ma per adesso sono solo 4 i punti conquistati dalla squadra di Pato, che dovranno difendersi dai colombiani del Millonarios attualmente a 3 punti, che giocheranno in casa anche lo scontro diretto. Praticamente fuori i boliviani del San Josè a 1 punto.

Il Gruppo 6, quello più basso dal punto di vista tecnico dove le quattro squadre partivano tutte con le stesse probabilità di qualificazione, vede in testa a 7 punti i peruviani del Real Garcilaso, davanti ai colombiani del Santa Fe con 5 e il Deportes Tolima a 4. UItimi a zero punto i paraguaiani del Cerro Porteno.

Equilibrio massimo anche nel Gruppo 7, dove al primo posto troneggia l’Universidad de Chile a 6 punti e con il vantaggio di dover giocare due delle ultime tre gare in casa; dietro i cileni è battaglia tra i paraguaiani dell’Olimpia e i venezuelani del Deportivo Lara a 4 punti, e il Newells Old Boys che chiude a 3 punti e che nonostante la prima fase di girone pessima è ancora in corsa per centrare il secondo posto.

Per finire  la panoramica, nel Gruppo 8 è testa testa tra brasiliane con la Fluminense a 7 punti (ma una gara giocata in più) e il Gremio a 6; pronte ad approfittare di un passo falso delle due favorite i cileni dell’Huachipato a 4 punti e i venezuelani del Caracas a 3.

COPY CODE SNIPPET

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.