Liga, il Depor non risorge; colpo Athletic, pari nel derby di Valencia

DEPORTIVO-RAYO VALLECANO 0-0

La situazione del Deportivo La Coruna è sempre più compromessa. Il punto conquistato ieri sera al Riazor contro il Rayo Vallecano non smuove più di tanto la classifica degli uomini di Fernando Vazquez: ultimi, a -8 dalla salvezza. E, senza dubbio, lo 0-0 arpionato ieri è miracoloso. Rare volte in una partita di una massima serie di un campionato tanto importante, si sono viste così tante occasioni sciupate: il Rayo ha dominato dal primo all’ultimo minuto, finendo per sprecare l’impossibile con Lass, Trashorras, Leo Baptistao e via dicendo. Aranzubia li vedeva spuntare da tutti i lati; soltanto nel primo tempo si sono contate sei nitide occasioni per gli ospiti. Alla fine Paco Jemez torna a Vallecas con un solo punto in saccoccia, il sogno Europa resta lontano due lunghezze. In casa Depor l’atmosfera è pesantissima: a rincarare la dose, anche l’infortunio muscolare a Riki che lo terrà di certo fuori per parecchie settimane.

OSASUNA-ATHLETIC BILBAO 0-1 (63′ Susaeta)

Prima sconfitta nel 2013 per l’Osasuna, primo successo – dopo tre sconfitte di fila – per l’Atheltic Bilbao. A Pamplona l’undici di Bielsa con un colpo di coda riesce ad agguantare i tre punti e ad allontanarsi, in attesa del Celta Vigo di scena domani a Siviglia, dalla zona retrocessione. Ha deciso uno splendido gol di Susaeta ad inizio ripresa, ma – soprattutto nella prima parte – la partita è stata una vera sofferenza per i baschi. Non che il Reyno de Navarra sia lo stadio più “comodo” per giocarsi una buona fetta di salvezza, ma l’Athletic ha avuto una grossa mano dalla buona sorte e dalle parate del rientrante Iraizoz (prodigioso su Kike Sola e Armenteros) per andare all’intervallo sullo 0-0. Ha deciso poi la classe dei singoli: cross di esterno di Ibai Gomez, conclusione al volo di Susaeta, fedelissimo di Bielsa, e Andres battuto per la prima volta nel suo stadio nel girone di ritorno. Un “golazo” da tre punti pesantissimi.

VALENCIA-LEVANTE 2-2 (16′ Iborra 0-1, 27′ Jonas 1-1, 48′ Soldado 2-1, 89′ Barkero 2-2)

Un erroraccio di Mathieu nel finale regala al Levante un punto insperato al Mestalla (quarto derby di fila senza perdere) e impedisce al Valencia, almeno provvisoriamente, di scavalcare il Malaga e stabilirsi al quarto posto. Il Levante, con la testa alla doppia sfida di Europa League contro il Rubin Kazan, prende e porta a casa: la salvezza è ormai a un passo. Ospiti in vantaggio al 16′ col colpo di testa di Iborra, ma Jonas – in mischia – pareggiava poco dopo. Soldado, poi, si ergeva a protagonista nella ripresa: prima il grandissimo gol del 2-1 al 48′, poi una serie di giocate culminate nel gol annullato nel finale che avrebbe di fatto chiuso la contesa. Proprio pochi istanti prima del pareggio definitivo firmato Barkero. Delude Canales; in campo dal primo minuto Acquafresca, impalpabile (sostituito a metà ripresa da Martins, in procinto di trasferirs nella Mls, a Seattle).

REAL MADRID-BARCELLONA 2-1 (LEGGI QUI LA CRONACA)

COPY CODE SNIPPET
About Alfonso Alfano 1744 Articoli
Sono Alfonso Alfano, 32 anni, della provincia di Salerno ma da anni vivo in Spagna, a Madrid. Appassionato di sport (calcio, tennis, basket e motori in particolare), di tecnologia, divoratore di libri, adoro scrivere e cimentarmi in nuove avventure. Conto su svariate e importanti esperienze sul Web.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.