Manchester United in scioltezza, 4-0 al Norwich

Nella settimana del rinnovo del contratto per un’altra stagione di Ryan Giggs il Manchester United riceve il Norwich, formazione che ha messo in difficoltà squadre del calibro di Arsenal e Chelsea e che proprio all’andata si impose per 1-0. La squadra di Hughton ha collezionato la maggior parte dei punti tra le mura amiche, dimostrando invece notevoli difficoltà lontano da Carrow Road.
Pur dichiarandosi preoccupato per il ritorno di Champions con il Real Madrid, Ferguson non rinuncia a schierare la miglior formazione possibile, con Kagawa preferito a Nani e la coppia Rooney-Van Persie in attacco.

E’ un Norwich in salute quello che si presenta a Manchester, ed i primi minuti del match dimostrano che i Canaries non sono venuti ad Old Trafford per recitar la parte della vittima sacrificale. Per tutto il primo tempo è la capolista a gestire i ritmi di gara, tuttavia le conclusioni in porta scarseggiano grazie all’ottima organizzazione difensiva a 9 uomini architettata da coach Chris Hughton, che riuscirà a limitare la pericolosità delle triangolazioni della formazione di casa per larghi tratti di gara:la svolta si ha al primo minuto di recupero del primo tempo, quando sugli sviluppi di un cross di Valencia, un tocco di Van Persie libera involontariamente Kagawa nell’area piccola che insacca con un preciso esterno destro sul primo palo. Beffa per gli ospiti, che contavano di portare la partita al riposo a reti inviolate, costretti invece a rivoluzionare il loro gameplan per i secondi 45′.

Alza il baricentro il Norwich cercando il pareggio sin dalle prime battute del secondo tempo senza tuttavia creare pericoli per la porta di De Gea, inoperoso per tutti i 90 minuti. Al 66′ fuori van Persie e dentro Welbeck, chiare le intenzioni di Ferguson di preservarlo per martedì. Col passare dei minuti il Norwich cala vistosamente e lo United dimostra la propria superiorità: gli uomini di Ferguson cercano in più occasioni di chiudere la partita e ci riescono al 76′ sempre con Kagawa, bravo a raccogliere un’assist al bacio di Rooney ed a spiazzare Bunn con un delizioso tocco d’interno destro; dilaga nel finale la formazione di casa, prima con un delizioso tocco in pallonetto di Kagawa che firma la sua tripletta personale, poi con un gran tiro da fuori di Rooney che timbra il cartellino al 90′ dopo la solita sostanziosa partita condita anche da 2 assist.

Vittoria convincente che consente ai red devils di mantenere le distanze dalle inseguitrici in campionato e di dedicarsi esclusivamente all’impegno di Champions League di martedì; brutto colpo invece per il Norwich, che lascia Old Trafford con neanche un tiro verso la porta avversaria.

In casa questo United fa paura: le merengues sono avvisate.

COPY CODE SNIPPET
About Andrea Gatti 567 Articoli
24 anni, appassionato di sport a tutto tondo (football americano, basket, golf e ovviamente calcio), letteratura, film e auto. Dopo aver conseguito la maturità linguistica, lavoro attualmente per una multinazionale metalmeccanica, mi occupo di calcio estero per passione ed amore per il rettangolo verde.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.