Bundesliga: Eintracht è crisi, il Monchengladbach porta via i 3 punti

Anticipo della ventiquattresima giornata della Bundesliga alla Commerzbank Arena di Francoforte, tra i padroni di casa dell’Eintracht e il Borussia Moenchengladbach. In palio, per entrambe le contendenti, l’Europa: la Champions per i padroni di casa che occupano il quarto posto e sono alla caccia del Bayer Leverkusen per accedere direttamente ai gironi senza passare dagli spareggi, l’Europa League per il Borussia, appena eliminato dalla stessa competizione europea dalla Lazio e che per centrare la qualificazione deve recuperare almeno tre punti all’Amburgo. Nell’Eintracht Carlos Zambrano e Anderson Bamba vincono il ballottaggio con Russ per i due posti da titolari nel centro della difesa, rientra il giapponese Inui dalla squalifica e riprende il suo posto in fascia sinistra, rientra Lakic al centro dell’attacco dopo aver saltato le ultime due gare per infortunio. Per quanto riguarda gli ospiti Herrmann torna dalla squalifica e viene posizionato in fascia destra, con Younes partner di De Jong come seconda punta.

Inizio della prima frazione con ritmi veramente lenti, anche se i verdi ospiti, oggi in maglia bianca, hanno saputo imporre presto il proprio ritmo con una manovra più fluida ed incisiva rispetto ai padroni di casa, soprattutto grazie ad un ottimo di Patrick Herrmann, che fin da subito è entrato in ogni azione pericolosa; proprio da un suo assist è nata la prima azione pericolosa dell’incontro, conclusa in mezza rovesciata da Younes, il cui tiro è stato deviato in corner. E dal calcio d’angolo Marx colpiva di testa fornendo un assist invitante per De Jong che non sbagliava e metteva a segno la sua quarta rete in questo campionato. La reazione dell’Eintracht è stata immediata, ma dettata più dalla rabbia che dall’organizzazione che spesso si rivelava troppo prevedibile per un’attenta difesa ospite. Unica occasione dei primi 45 minuti è capitata sui piedi di Lakic servito da Rode, ma la punta croata si è attardata al tiro e ha permesso a Jantscke di recuperare e sventare il pericolo.

Nell’intervallo tra i padroni di casa è entrato Celozzi al posto di uno spento Lakic, il peggiore tra i suoi, che sembra non riuscire più a trovare la forma di quando giocava nel Kaiserslautern due anni fa. La trama del secondo tempo sembra rispecchiare in pieno quanto già visto nel primo, con l’Eintracht che controlla il possesso e con gli ospiti che non durano però troppa fatica in fase difensiva e le poche volte che riescono a concludere lo fanno con scarsa precisione come con Inui che a metà ripresa irrompe in area ma spara alto col sinistro sopra la traversa. Tuttavia col passare dei minuti, anche se disordinatamente, la manovra dell’Eintracht è diventata sempre più pericolosa, e negli ultimi 15 minuti sono ben quattro le occasioni sprecate per pervenire al pareggio: la prima ancora col giapponese Inui che saltato il suo diretto avversario Jantscke, calciava dritto sul portiere e subito dopo con Aigner che di testa non riusciva a segnare su assist invitante del terzino sinistro Ozcipka. Le due ultime occasioni per la squadra allenata da Veh, l’allenatore che ha riportato la scorsa stagione l’Eintracht nella massima serie, sono state sprecate dal nuovo entrato Celozzi e dal bomber Meier, dodici per lui questa stagione, che di testa spediva a lato una punizione calciata ancora da Ozcipka. Nell’ultimo assalto anche Kevin Trapp, portiere dell’under 21 tedesca, è salito in aria per provare il disperato colpo del pareggio ma non c’è stato niente da fare. Triplice fischio e vittoria per il Borussia Monchengladbach, che a questo punto rientra in piena corsa per il quarto posto, ultimo utile per l’accesso alla Champions. Migliore in campo l’interno destro del Borussia Nordtveit, il nazionale norvegese che è stato preziosissimo in fase di copertura davanti alla difesa, bene anche il belga Daems che ha praticamente surclassato ogni tentativo di sortita offensiva dell’esterno destro dell’Eintracht Aigner. Tra i padroni di casa citiamo Schwegler, che si è fatto notare sia per la grande quantità di palloni recuperati che anche per due conclusioni in porta. Prossimi impegni per le due squadre, domenica ad Hannover per l’Eintracht,altro scontro valido per un piazzamento in Europa e sabato in casa per il Monchengladbach contro il Werder Brema.

COPY CODE SNIPPET

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.