Ligue 1: Saint-Etienne, Montpellier e Lille, che colpi esterni!

Dodici reti nel sabato di Ligue 1, ma ben undici sono racchiuse in sole tre partite. Dalle sei gare in programma emerge anche l’assenza di vittorie casalinghe, mentre le vittorie esterne di Saint-Etienne, Montpellier e Lille permettono loro di rafforzare le rispettive posizioni nella corsa alle Coppe Europee. In coda, si fa drammatica la posizione del Nancy che crolla tra le mura amiche e resta appeso ad un filo, con il quart’ultimo posto distante sempre sei punti.

NANCY-SAINT ETIENNE 0-3

Pesante successo del Saint-Etienne che continua a tallonare il Nizza e affossa ulteriormente le deboli speranze di salvezza del Nancy. Padroni di casa sfortunati sul primo goal con un rimpallo favorevole che metteva Brandao nelle condizioni di trafiggere Gregorini. Il raddoppio dei verdi giungeva al 40′ con il solito Aubameyang che non lasciava scampo all’esterno difensore avversario. Al 64′ gli ospiti rimanevano in 10 per l’espulsione di Lemoine, ma tredici minuti più tardi il cartellino rosso mostrato a Zitte riportava in parità numerica le forze sul campo. Nel finale, c’era ancora tempo per un micidiale contropiede che Aubameyang, che si riscattava dalla traversa colpita al 67′, e chiudeva i conti con un tiro chirurgico alle spalle di Gregorini.

 

EVIAN-MONTPELLIER 0-1

Ad Annecy (temperatura di -3°C) vittoria di misura che vale moltissimo per un Montpellier rigenerato dopo un avvio di stagione piuttosto deludente. L’Evian, invece, perde l’occasione per agganciare il Reims al quart’ultimo posto e resta dunque in piena zona retrocessione. Partita a lungo equilibrata con il Montpellier che cercava di prendere il sopravvento sul piano del gioco e l’Evian che sfiorava la rete sia in avvio di gara con una ginocchiata di Sagbo che nella ripresa con Khlifa. Gli ospiti reclamavano un rigore per un intervento su Mounier in area di rigore, tuttavia era lo stesso esterno del Montpellier, all’80’, a servire la palla del goal decisivo a Belhanda che saltava Wass e superava Laquait. Nel finale, occasionissima per Berigaud, ma l’attaccante dell’Evian sparava fuori.

 

RENNES-SOCHAUX 2-2

Passo falso interno del Rennes che non riesce ad andare oltre il 2-2 interno contro il Sochaux e perde ulteriore terreno nella corsa ad un posto nelle Coppe Europee. Buon punto, invece, per gli ospiti che, tuttavia, hanno sciupato nel finale l’occasione per bissare la vittoria ottenuta la settimana scorsa conto il Paris-Saint-Germain. Sochaux in vantaggio al 21′ con Sio, al secondo goal in altrettante partite, bravo ad anticipare la difesa avversaria e a depositare in rete su assist di Bakambu. Il pareggio giungeva al 34′ con un colpo di testa di Boye da distanza ravvicinata e si andava all’intervallo sull’1-1. Nella ripresa, passavano dieci minuti ed uno scatenato Corchia entrava in area e scagliava un bolide nel sette riportando in vantaggio il Sochaux che resisteva fino all’88’ quando Makoun, in mischia, non lasciava scampo a Pouplin.

 

AJACCIO-LILLE 1-3

Si ferma contro un Lille in netta crescita la striscia positiva del tecnico dell’Ajaccio, Albert Emon. In Corsica, la squadra di Garcia vince nettamente e si porta a ridosso delle posizioni che contano. Lille in vantaggio pochi minuti prima dell’intervallo grazie ad una sciagurata autorete di Poulard, quindi nella ripresa, dopo un palo di Mostefa, l’espulsione di Digne riaccendeva le speranze dei corsi. Nonsotante la superiorità numerica, però, l’Ajaccio crollava sotto i colpi di Payet che andava a segno ben due volte tra il 67′ (di testa) ed il 74′ (di destro). La rete di Belghazouani, che al 77′ fissava il risultato sull’1-3, valeva solo a fini statistici, benchè ci fosse ancora tempo per una chiara occasione da goal sprecata da Sammaritano ad otto minuti dal termine.

 

VALENCIENNES-TOULOUSE 0-0

Pareggio senza grandi emozioni tra Valenciennes e Toulouse che fanno comunque un passo in avanti verso il raggiungimento della fatidica quota 40. Nel primo tempo, meglio i padroni di casa con un rigore non concesso per un intervento scorretto di Abdennour su Gomis e una bella occasione per Sanchez sul finire della frazione. Nel secondo tempo, ancora meno emozioni ma maggior equlibrio e nel finale erano gli ospiti a sfiorare il colpaccio con una conclusione di Tabanou respinta da Pennetau.

 

TROYES-BASTIA 0-0

A sorpresa, la sfida tra le due peggiori difese della Ligue 1 finisce a reti bianche, ma il punto conquistato soddisfa esclusivamente il Bastia che, pur restando in una zona di classifica tutt’altro che tranquilla, porta a quattro le lunghezze di vantaggio sull’Evian, terz’ultimo. Nel primo tempo, a mettersi in mostra erano soprattutto in due portieri e se Landreau era chiamato in causa in un paio di occasioni, Thuram doveva intervenire varie volte, salvando il risultato allo scadere della frazione su Modeste. Ripresa a ritmi più scialbi, ma i padroni di casa sfioravano il vantaggio con Faussurier (75′) e Marcos (80′), un solo minuto prima che Thuram togliesse dall’incrocio una punizione di Rothen. Il Troyes resta penultimo, mentre il Bastia, che non vince dal 13 gennaio, si appresta a giocarsi una fetta di stagione nel derbyssimo contro l’Ajaccio.

 

Nancy – Saint Etienne 0-3 (17′ Brandao, 40′ Aubameyang, 88′ Aubameyang)

Evian-Montpellier 0-1 (80′ Belhanda)

Ajaccio-Lille 1-3 (38′ aut. Poulars, 67′ Payet, 74′ Payet, 77′ Belghazouani)

Rennes-Sochaux 2-2 (21′ Sio 34′ Boye 56′ Corchia 88′ Makoun)

Valenciennes-Toulouse 0-0

Troyes-Bastia 0-0

COPY CODE SNIPPET
About Mattia Rossi 767 Articoli
Ligure, classe 1985, da diverso tempo seguo il calcio francese. Per questioni geografiche e culturali, non potevo far altro che appassionami all'AS Monaco, benchè mi piaccia seguire anche le altre competizioni nazionali (sia professionistiche che amatoriali), in particolar modo la magica Coppa di Francia.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.