Milan-Barcellona 2-0: rossoneri perfetti, gli alieni tornano sulla terra

La Scala del calcio è la cornice ideale per ospitare quello che Pep Guardiola ha definito “una classica”. Milan-Barcellona si sfidano per gli ottavi di finale di Champions League, le due squadre si incontrano per la sedicesima volta, i precedenti dicono 6 a 4 per i blaugrana, mentre i pareggi sono stati cinque. Per l’occasione a San Siro ci saranno più di 80.000 spettatori, circa 300 giornalisti, 20 radio e 50 televisioni pronte a trasmettere la partita in ogni parte del globo.

Allegri è alle prese con problemi di formazione Flamini e Nocerino hanno dato forfait nella giornata di Martedì e non sono stati nemmeno convocati. Il Milan scenderà in campo con il 4-3-1-2 : Abbiati, Abate, Mexes, Zapata, Constant; Ambrosini, Montolivo, Muntari; Boateng, Pazzini, El Shaarawy. Il Barcellona ha recuperato Xavi e scende in campo con la formazione tipo: Barcellona 4-3-3: Valdés; Alves, Piqué, Putol, Jordi Alba; Fàbregas, Xavi Hernández, Busquets; Iniesta, Pedro Rodríguez, Messi.

Il primo tempo si gioca su ritmi blandi e le occasioni latitano. Partono meglio i catalani che con Messi cercano di impensierire Abbiati. Poi sono i rossoneri a rendersi pericolosi con El Shaarawy che si invola verso la porta di Victor Valdés ma si allunga il pallone sul più bello. Il Milan difende con ordine e riesce puntualmente a limitare le scorribande offensive del Barça che, dal canto suo, non forza i ritmi e alle volte concede spazi importanti in fase difensiva.
Il primo tempo si chiude a reti inviolate.

Il secondo tempo si apre sulla falsa riga del primo, con il Barcellona che controlla la palla ma non riesce mai a rendersi pericoloso.Al minuto numero 55’c’è la svolta della gara: I rossoneri conquistano una punizione pericolosa, Montolivo calcia e la palla in qualche modo arriva a Boateng che trova il gol dell’1-0. Il Milan è vantaggio a sorpresa, sul gol c’è però un tocco di mano di Zapata che fa infuriare gli spagnoli

Il Barcellona prova a schiacciare il Milan nella propria metà campo, ma Allegri ha preparato una gara perfetta sul piano tattico e il “tiqui taca” dei blaugrana non produce i frutti desiderati. Il centrocampo rossonero riesce sempre a ingabbiare Messi e compagni, la fitta ragnatela di passaggi catalana non trova sbocchi. Al minuto numero 81’ il diavolo trova punto del 2-0 con Muntari! Azione spettacolare dei rossoneri: Montolivo, con un lancio “alla Pirlo”, imbecca Niang che con un gran controllo di petto doma la palla e la offre a El Shaarawy , abile a vedere con la coda dell’occhio l’inserimento di Muntari , il quale si coordina e al volo mette la palla in rete, 2-0 per il Milan, risultato meritato per quello che si è visto in campo. Il Barça prova il forcing finale ma non riesce mai a rendersi pericoloso . La partita finisce 2-0.

Più di mezza qualifacazione nelle mani del Milan, che con una prestazione incredibile sovverte i pronostici della vigilia e schianta il Barça.Il Barcellona esce ridimensionato da San Siro, i blaugrana dovranno cercare la rimonta nella gara di ritorno.

COPY CODE SNIPPET

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.