Borussia Monchengladbach-Lazio 3-3, le pagelle: Arango e Floccari i migliori

BORUSSIA MONCHENGLADBACH

Stegen 6: mai troppo sicuro, ma difficilmente gli possono essere date colpe sui tre gol subiti

Stranzl  6,5: difensore roccios, ingaggia un bel duello con Lulic. Non disdegna le sortite offensive e si fa vedere spesso nelle azioni di attacco della squadra tedesca. Segna un rigore e se ne fa parare un altro

Browers 6: meglio nel primo tempo, facilitato dal fatto che Floccari ero spesso lasciato solo in attacco; più in difficoltà su Kozak

Dominguez 6: il più sicuro dei due centrali difensivi, è sicuramente aiutato da una tecnica di base migliore rispetto al compagno di reparto

Wendt 6: si trova davanti un Candreva in ottima serata. Si difende come può

Nordtveit 6: si vede veramente poco, si limita a difendere davanti alla propria difesa e difficilmente i palloni in fase di ripartenza passano dai suoi piedi

Jantschke 6: è lui che prova a far ripartire la squadra, non sempre preciso, comunque bravo anche in fase di copertura

Herrmann 6: non male questo ragazzo, si conquista il primo rigore, si trova tra i piedi e sbaglia malamente la palla del due a zero; spesso presente nelle azioni pericolose del Borussia

Cigerci 5,5: un oggetto misterioso. Paga forse l’inesperienza a giocare partite internazionali ma insieme a Nordtveit è il peggiore dei suoi

Arango 7,5: uomo partita. Sta attraversando un ottimo momento anche in Bundesliga, sempre temibile sui calci piazzati. Ha tecnica e fantasia, costringe spesso due giocatori della Lazio al raddoppio.

De Jong 7: l’attaccante olandese riesce spesso da solo a mettere in difficoltà i due centrali della Lazio; ha il merito di guadagnare il terzo rigore della serata, anche se si è trattato di una grossa ingenuità di Cana

Xhaka s.v

Hanke s.v.

Hrgota s.v

 

LAZIO

Marchetti 6,5: bravo in almeno un paio di occasioni oltre che sul secondo rigore tirato da Stranzl; un po’ colpevole sul terzo gol, comunque da sempre sicurezza al reparto difensivo

Konko 6,5: partita ordinata in fase difensiva, anche se si trova di fronte uno scatenato Arango

Biava 5,5: meglio rispetto al compagno di reparto, ma anche lui non da mai la certezza di essere nella migliore delle serate. Soffre molto la velocità di De Jong

Dias 5: sbaglia tutto. Provoca due rigori e non riesce mai a prendere né Herrmann né De Jong. Per il brasiliano serata da cancellare

Radu 6: sicuro in fase difensiva, ottimo supporto per Lulic nelle ripartenze

Ledesma 5: sicuramente una delle partite che non rimarranno imprese nella sua testa; impreciso in fase di impostazione commette troppi errori; con l’entrata di Kozak al suo posto, la Lazio cambia completamente volto

Candreva 7: gran partita quella giocata dall’esterno destro; entra spesso nelle azioni pericolose laziali, sfiora la rete personale e fornisce l’assist per il momentaneo pareggio di Floccari

Gonzalez 6: partita di sacrificio per l’interno uruguayano, che cerca di arginare la fisicità del centrocampo tedesco

Hernanes 7: prende in mano la Lazio nel secondo tempo, quando con l’uscita di Ledesma, diventa praticamente il regista della squadra; mezzo voto in più per l’assist nel recupero che è valso il pareggio finale

Lulic 7: imprendibile sulla fascia sinistra, mette spesso in difficoltà Stranzl, il capitano avversario. Bravo nel creare l’assist per la prima rete di Kozak

Floccari 7.5: il migliore dei suoi. Fa reparto da solo nel primo tempo, sfrutta gli spazi creati da Kozak nel secondo. E’ in un periodo di forma smagliante e si vede

Kozak 7: entra e cambia la partita, dando maggior peso all’attacco e fornendo una spalla ideale a Floccari

Cana 5,5: si fa notare solo per l’inutile ma molto dannoso fallo in area su De Jong, che è costato il terzo rigore contro la propria squadra.

Ciani s.v.

COPY CODE SNIPPET

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.