Zenit-Liverpool: vigilia tesa

E’ vigilia di Europa League e una delle sfide più belle che si giocherà domani sarà sicuramente quella tra Zenit San Pietroburgo e Liverpool. E a testimoniare l’importanza della posta in palio, Brendan Rodger, l’allenatore irlandese dei reds, ha comunicato che domani andrà in campo la squadra migliore possibile e che non sarà effettuato nessun turno over. Unici due giocatori non convocati sono Sturridge e Coutinho, arrivati a Liverpool nel mercato di gennaio, perché hanno già partecipato alle competizioni europee 2012/2013 rispettivamente con il Chelsea a con l’Inter, mentre dovrebbero far parte dell’undici iniziale Steven Gerrard, Luis Suarez, Jose Reina and Jamie Carragher. Vigilia tesa dal punto di vista diplomatico con i dirigenti del Livepool che hanno inviato una lettera ufficiale alla Uefa e al club russo dicendo che non tollereranno in maniera assoluta nessuna manifestazione di razzismo da parte dei tifosi russi, che più volti si sono fatti notare con cori o striscioni non proprio “sportivi” e che lo scorso dicembre hanno inviato un documento ai dirigenti della propria squadra del cuore chiedendo di non acquistare giocatori di colore o gay. Ian Ayre, l’a.d. del Liverpool, ha dichiarato al Sun, quanto segue: “Aspettiamo alcune risposte a riguardo. Il massimo che possiamo fare è rendere chiaro il nostro pensiero in vista della gara. Non accettiamo comportamenti o atteggiamenti di tipo razzista, i nostri giocatori sanno che li tuteleremo sempre e comunque“.

COPY CODE SNIPPET

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.