Clamoroso Eto’o: “La federazione camerunense vuole assassinarmi”

E’ stata un’intervista shock quella rilasciata da Samuel Eto’o alla versione online del periodico camerunense Je Wande; l’attaccante dell’Anzhi, che in tempi non sospetti aveva accusato i dirigenti della federazione locale dando loro dei “corrotti e incompetenti”, ha dichiarato senza mezze misure che le stesse persone da lui criticate vogliono ammazzarlo. Eto’o, che col Camerun non si è qualificato per la seconda volta di fila alla Coppa d’Africa, ha dichiarato:

“I dirigenti della FCF (la federcalcio camerunense, ndr) vogliono attentare alla mia vita, c’è un piano per assassinarmi. Dormo con una guardia del corpo fuori dalla mia stanza e altre guardie sono fuori casa mia; non lo faccio per mania di protagonismo ma solo per la mia sicurezza. In nazionale non indosso vestiari che passa la federazione, me li faccio inviare direttamente dalla Puma. E non pranzo con i miei compagni, ho paura di essere avvelenato“. Un’intervista che, di certo, creerà scalpore.

COPY CODE SNIPPET
About Alfonso Alfano 1736 Articoli
Sono Alfonso Alfano, 32 anni, della provincia di Salerno ma da anni vivo in Spagna, a Madrid. Appassionato di sport (calcio, tennis, basket e motori in particolare), di tecnologia, divoratore di libri, adoro scrivere e cimentarmi in nuove avventure. Conto su svariate e importanti esperienze sul Web.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.