Tottenham-Newcastle 2-1: il solito Bale fa la differenza, doppietta da tre punti

GAMEWEEK VENTISEI. In Premier League lunch time match in compagnia di Tottenham e Newcastle. A White Hart Lane si sfidano rispettivamente la quarta e la tredicesima in classifica, la prima con ambizioni Champions, la seconda alla ricerca della quota salvezza il prima possibile. Padroni di casa che scendono in campo con

Lloris in porta; Walker, Dawson, Caulker e Naughton a comporre la linea difensiva, Parker e Dembele sono la coppia in mediana con Lennon e Bale sulle fascie, quindi Holtby in sostegno a Dempsey in attacco. Il Newcastle risponde con Krul in porta, Debuchy, Taylor, Coloccini e Santon, da destra a sinistra, sono i quattro difensori, Cabaye, Perch davanti alla difesa, Gutierrez, Sissoko e Gouffran completano il folto centrocampo con Cisse riferimento offensivo.

SOLO SPURS. Sono i padroni di casa i protagonisti della partita nel primo quarto di tempo, con Bale sugli scudi: al quarto minuti punizione dai venticinque metri che il gallese trasforma in gol, palla sopra la barriera carica di effetto e Krul è beffato. Gli uomini di Pardew accusano il colpo e il Tottenham prova ad approfittarne con Dembele che in area dribbla due uomini e cerca la conclusione che viene però rimpallata sui piedi di Holtby che tira alto sopra la traversa. Dopo diciannove minuti si sveglia il Newcastle che con un colpo di testa di Cisse, servito da Coloccini, mette paura a Lloris ma la palla termina fuori alla destra del portiere.

PAREGGIO OSPITE. Al ventiquattresimo discesa in fascia di Cisse che serve un pallone basso per Gouffran che tira in porta di prima intenzione, palla deviata dalla schiena di Dawson ed è gol. Alla mezz’ora il ritmo di gara si abbassa leggermente, con gli ospiti che guadagnano campo alzando il baricentro del centrocampo, mentre il Tottenham reclama due rigori, entrambi per fallo di mano, ma l’arbitro sorvola.

NEWCASTLE PERICOLOSO. Al quinto minuto azione spurs al limite dell’area avversaria, il Newcaslte recupera palla e in contropiede sfiora il pareggio, prima un cross di Jonas viene deviato in calcio d’angolo, quindi Taylor con un tiro dal limite sfiora la traversa. Al cinquantaseiesimo Gouffran è costretto a lasciare il campo, in uno scontro fortuito la sua tibbia è toccata duramente ed il giocatore è costretto ad uscire in barella. Bale ci prova intorno alla metà del tempo con un azione palla al piede, entra in area ma non riesce a concludere facendosi respingere dalla difesa magpies.

FINALMENTE ADE. Villas-Boas a venti dal termine decide finalmente di mandare in campo un attaccante vero, dentro Adebayor per Holtby, autore comunque di una discreta prestazione, ma è ancora Bale ad andare in rete al settantottesimo siglando la doppietta personale e regalando ai suoi tre punti.

Il Tottenham dopo un inizio scoppiettante sembrava avesse la partita in discesa, invece ha trovato un Newcastle con tanto carattere che ha saputo reagire dopo lo svantaggio iniziale creando non pochi problemi alla difesa locale nel corso del match. Agli Spurs, con Adebayor in panchina perché reduce dalla Coppa d’Africa, è mancato un vero riferimento offensivo, Dempsey infatti mascherato da punta non è riuscito a dare profondità alla squadra, che ha puntato soprattutto sugli inserimenti di Bale e Lennon che però hanno trovato contro una difesa arcigna che ben gli ha contenuti. Due perle del gallese alla fine hanno fatto la differenza tra le squadre in campo.

COPY CODE SNIPPET

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.