Arsenal-shock, eliminato dal Bradford in Coppa di Lega; Wenger umiliato e disorientato a fine gara

A ragione, gli hanno chiesto se questo potesse rappresentare il punto più basso degli ultimi sette anni, sette lunghe stagioni senza vincere uno straccio di coppa. Se ti chiami Arsenal, è inammissibile. Wenger lo sa, aveva deciso di puntare tanto sulla Capital One Cup, la Coppa di Lega, il meno importante dei trofei in palio ma che – con la Premier poco più di un miraggio, l’oggettiva impossibilità di puntare con decisione alla Champions e la lotteria della Fa Cup – in questa situazione e soprattutto con l’occasione di giocarsi un quarto di finale contro una squadra di quarta divisione, era diventato di colpo un obiettivo primario. Tanto che ieri, a Bradford, c’erano in campo otto titolari che sabato scorso avevano giocato e battuto il West Bromwich Albion in campionato. Si è qualificato, ai rigori, il Bradford, per la verità avanti nel punteggio per 70 minuti e raggiunto solo nel finale da Vermaelen, che poi avrebbe sbagliato il penalty decisivo. Wilshere e Cazorla avrebbero potuto evitare il disastro sfruttando le occasioni avute nei supplementari, ma l’11-12-12 sarà ricordato nel West Yorkshire come uno dei giorni più emozionanti nella storia di quest’antico club che conta nel suo palmares anche una Fa Cup. Il povero Wenger ha dovuto subire gli sfottò del tifo di casa: “You’re getting sacked in the morning”, “Sarai licenziato domattina”. Improbabile, la volpe alsaziana ha passato indenne diverse tormente, ma è giunto davvero il momento di riflettere seriamente su una situazione che diventa anno dopo anno grottesca. Lui, a fine gara, con candore ha dichiarato: “Non dobbiamo provare vergogna, ci dovremmo vergognare se non avessimo dato tutto in campo. In fin dei conti abbiamo pareggiato, i rigori sono una lotteria”.

COPY CODE SNIPPET
About Alfonso Alfano 1736 Articoli
Sono Alfonso Alfano, 32 anni, della provincia di Salerno ma da anni vivo in Spagna, a Madrid. Appassionato di sport (calcio, tennis, basket e motori in particolare), di tecnologia, divoratore di libri, adoro scrivere e cimentarmi in nuove avventure. Conto su svariate e importanti esperienze sul Web.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.